Jacobs nella storia corre i 100 metri in 9"95

  • atletica

ATLETICA Alla vigilia non ha voluto parlare con nessuno, sapeva che poteva valere il nuovo record italiano dei 100 metri. Marcell Jacobs, 26 anni, nativo di El Paso in Texas, oggi è entrato nella leggenda dell’atletica leggera italiana, nella storia dello sport azzurro bloccando i crono su 9"95 migliorando di quattro centesimi il precedente limite, quello che aveva stabilito a furor di popolo Filippo Tortu nel giugno del 2018. Oggi sul rettilineo del campo sportivo della "Fontanassa" a Savona, Tortu non c'era, ha preferito rinunciare alla sfida contro Marcell a seguito di un leggero risentimento muscolare dopo il Mondiale di staffette di due settimane fa. Il tempo di Jacobs, velocista delle Fiamme Oro ed allenato dall’ex triplista azzurro Paolo Camossi, è di sei centesimi inferiore rispetto ad un altro leggendario crono, quel 10"01, corso nel settembre del 1979 a Pietro Mennea a Città del Messico. Possente l’azione di Jacobs capace di sfruttare anche il metro e mezzo di vento a favore. Il 9"95 di Marcell vale la miglior prestazione europea dell’anno e la quinta della graduatoria mondiale 2021. 

AGI

Articoli Correlati

Jacobs dà forfaital Gala "Pietro Mennea"

Il primatista italiano dei 100 metri giovedì non partecipa per prudenza, con rammarico

La Wada ferma SchwazerTokyo 2020 resta un sogno

La Wada chiude le porte ad Alex Schwazer e ribadisce che non potrà gareggiare fino al 7 luglio del 2024 perché squalificato per recidività al doping

Caso Schwazersulla vicenda arriva la serie

Indigo Film e Lungta Film stanno sviluppando una serie liberamente tratta dal libro di Sandro Donati, tecnico di Alex Schwazer