La Harley-Davidson stroncata dai dazi

  • MOTO

USA Rischia di tramontare il mito della moto Usa in Europa, schiacciato dalla “guerra dei dazi” scatenata nel 2018 da Donald Trump. Quando l’allora presidente americano alzò dal 25% al 31% la tassa di importazione sulle moto, la Ue decise di fare altrettanto. E ora, dal prossimo primo giugno, quella tassa è destinata a crescere ulteriormente sino al 56%. Peccato che, mentre la mannaia degli Stati Uniti colpisce un ampio ventaglio di marche europee, la sovrattassa Ue ne colpisca una sola: la Harley-Davidson, unica ad attraversare l’Atlantico nell’export a stelle e strisce.

Costi esorbitanti e fuori mercato

Un colpo durissimo per la nota marca, che sperava di evitare il dazio assemblando i modelli in Thailandia e aveva appena rinnovato la gamma per venire incontro ai gusti dei motociclisti europei. Così solo per fare un esempio l’innovativa Harley-Davidson elettrica “LiveWire”, che già era stata contestata dai clienti e costa 34 mila euro, con la super tassa eguaglierà un Suv.

METRO

Articoli Correlati

Sky Racing Team VR46la stagione sta per decollare

Sky Racing Team VR46: presentate le squadre e piloti del Motomondiale 2021

Le scommesse Ducatiin piazza Gae Aulenti

Dal 9 al 12 dicembre, nella rassegna open air organizzata da Motociclismo, è di scena la Casa di Borgo Panigale

La Ducati Diavel 1260in pieno stile Lamborghini

L'ultima nata della Casa di Borgo Panigale strizza l'occhio da vicino alla Sian FKP37. Due marchi fra poco sotto lo stesso tetto