Effetti avversi vaccini Solo 27 su 100mila fatti

  • VACCINO

 Gli eventi avversi gravi legati alla somministrazione dei vaccini in Italia è pari all'8,6% del totale degli effetti colletarli, in tutto 56.110 segnalazioni su  18.148.394 dosi somministrate dallo scorso 27 dicembre al 26 aprile. Lo ha comunicato l'Aifa, l'Agenzia Italiana del farmaco, dal quarto Rapporto di farmacovigilanza sui vaccini COVID-19, fornendo i dati agiornati relativi all’inoculazione dei quattro vaccini approvati: Moderna, Pfizer, AstraZeneca Johnson & Johnson. Si tratta di un tasso 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi somministrate, indipendentemente dal tipo di vaccino, dalla dose (prima o seconda) e dal possibile ruolo causale della vaccinazione.

 Secondo lo studio, il 91% delle segnalazioni sono riferite a eventi non gravi, che si risolvono completamente, come dolore in sede di iniezione, febbre, astenia/stanchezza, dolori muscolari.
 La maggior parte delle segnalazioni sono relative al vaccino Comirnaty (75%)(Pfizer), finora il più utilizzato nella campagna vaccinale (70,9% delle dosi somministrate), e solo in minor misura al vaccino AstraZeneva Vaxzevria (22%) e al vaccino Moderna (3%), mentre non sono presenti, nel periodo considerato, segnalazioni relative a COVID-19 Vaccino Janssen (0,1% delle dosi somministrate).

 

Articoli Correlati

"Cambiare il vaccino?I timori sono immotivati"

AstraZeneca, fonti del Cts: la decisione di venerdì basata su studi verificati e affidabili

AstraZeneca solo a over 60Per gli altri solo mRna

Vaccino, il Cts ha chiaramente raccomandato di utilizzare AstraZeneca solo a over 60

Il Lazio ferma Open Weekdai 18 ai 30 con AstraZeneca

Il Lazio ferma prenotazioni e gli appuntamenti della fascia 18-30 anni con AstraZeneca