Ecco le Notti Bianche del cinema italiano

  • Cinema

Alice nella città si fa promotrice dell’evento (i cui dettagli verranno presentati il 25 maggio)  #soloalcinema: le Notti Bianche del Cinema Italiano. Un appuntamento pensato per essere replicato durante l’anno e per trasferire al pubblico la magia e l'atmosfera unica della sala. Una “festa” (a luglio) che da Milano a Palermo, da Torino a Roma, da Bologna a Napoli da Livorno a Bari animerà le sale italiane con una 48 ore di proiezioni non-stop con un unico biglietto agevolato. 

"Tornare al cinema e condividere di nuovo dopo tanto tempo l'esperienza insostituibile di vedere un film insieme sul grande schermo è una grande emozione. Nel buio della sala piangeremo, sorrideremo, ci sentiremo tutti coinvolti dalle grandi storie. E saremo uniti nel farlo. Il cinema guarisce. Il cinema ci fa bene. Ritroviamoci al cinema" commenta Vittoria Puccini, Presidente di U.N.I.T.A., che aderisce con entusiasmo all'iniziativa insieme a tanti artisti come Pierfrancesco Favino, Paolo Calabresi, Vinicio Marchioni, Elena Sofia Ricci, Valentina Lodovini, Beppe Fiorello, Sabina Guzzanti, Edoardo Leo, Anna Valle, Michela Cescon, Carlotta Natoli, Paola Minaccioni, Fabrizio Gifuni che saranno presenti ed accompagneranno l’iniziativa costruita assieme.

Ha fortemente voluto dare il proprio sostegno alle Notti Bianche anche la Fondazione Accademia del Cinema Italiano. “Il David di Donatello e l’Accademia del Cinema Italiano sono stati sempre vicino alle sale, ai protagonisti e ai lavoratori del cinema in questo lungo difficile inimmaginabile silenzio del grande schermo - sottolinea la Presidente Piera Detassis - La collaborazione con Alice nella città è accesa da tempo e recentemente per arricchire ancor più il percorso nelle classi del David Giovani. Non vediamo l'ora di celebrare e festeggiare la passione per la sala e i film, in cui non abbiamo mai smesso di credere, supportando il lavoro e condividendo le emozioni delle Notti Bianche del cinema. Sarà la festa che tutti gli appassionati aspettano…”.

“È facile creare una scintilla, l’importante è che quella scintilla possa accendere un fuoco - concludono Gianluca Giannelli e Fabia Bettini, direttori artistici di Alice nella Città - Per questo la riapertura nazionale delle sale sarà un momento di socialità straordinario, per ricostruire un’identità collettiva. Ci restituisce un senso di appartenenza rappresentato dall’accensione contemporanea di tante scintille. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza una rete di persone unite dalle stesse passioni che da gennaio stanno dedicando il loro tempo per costruire in sicurezza, un appuntamento fuori dalla norma, eccezionale come i tempi che stiamo vivendo”.

Articoli Correlati

Zampaglione firmala regia di “Morrison”

Dal 20 maggio al cinema il nuovo film del frontman dei Tiromancino che, abbandonato l'horror, racconta la musica

Chloe & Teo in anteprimaper i senzatetti nelle stazioni

Giovedì 27 maggio il film diretto da Ezna Sands ed interpretato da Dakota Johnson, Mira Sorvino e Theo Ikummaq nelle stazioni di Roma, Milano e Napoli

Cinema, Nomadland primoEntrano Lawthorpe e Almodovar

Il film di Chloé Zhao resta sul podio del box office mentre “Il concorso” e “La voce umana” entrano in classifica al quarto e al sesto posto