L'addio a Milva al Piccolo Teatro

  • Musica

MILANO Sarà allestita nel foyer del Piccolo Teatro Strehler di Milano, martedì 27 aprile, dalle 9.30 alle 13.30, la camera ardente per l'ultimo saluto a Milva, l'artista scomparsa a 81 anni lo scorso venerdì. “La Rossa” viveva a Milano con la segretaria Edith e la figlia Martina, critica d'arte, avuta con il produttore discografico Maurizio Corgnati. 

Intanto proseguono sui social (e non solo) i messaggi di commiato e i tanti ricordi.

«Non possiamo ricordare Milva senza pensare alla sua canzone forse più rappresentativa, “Alexander Platz”, l'importante piazza di Berlino Est, all'epoca ancora divisa dal muro - affermano Claudia Mori e Adriano Celentano -. Scritta da Battiato e Giusto Pio per la sua voce spettacolare e sensibile. Milva, la nostra Edith Piaf, è stata una grande artista internazionale, la più internazionale, capace di cantare in moltissime lingue e in moltissimi paesi, con una capacità rara e maestria unica nell'interpretare qualsiasi canzone». 

«Ignorava la mediocrità e la superficialità - prosegue la coppia - Coraggiosa, ribelle, forse più tedesca che italiana, perché i tedeschi apprezzarono sempre, ieri e anche oggi, la sua voce perfetta. Timida e indimenticabile, con i suoi provocatori e bellissimi capelli rossi. Quando pensiamo alla bellezza pensiamo a lei, che abbiamo amato dal primo momento che è apparsa sulla scena. Ti vogliamo ricordare sempre appassionata e viva».

Il 26 marzo scorso Milva, era stata vaccinata contro il Coronavirus: «Mi vaccino perché tengo alla mia vita a e alla vita altrui - aveva scritto sulla sua pagina Facebook - Fatelo anche voi. Abbiamo bisogno di tornare alla vita di prima, e di abbracciare i nostri cari. Tutti quanti insieme possiamo farcela a sconfiggere questo virus».

E proprio questo post aveva scatenato i no vax e i negazionisti che lo hanno commentato con odio e violenza tanto che lo staff dell'artista scomparsa è stato costretto a rimuoverne molti.

La “Pantera di Goro” forse li avrebbe ignorati. Ma il dolore della figlia non riuscirà a dimenticare in fretta questa gogna a cui Milva è stata sottoposta subito dopo la sua morte.

METRO 

Articoli Correlati

Tanti auguri a Baglioniper i suoi 70 anni

Domenica il cantautore romano festeggerà il suo compleanno dopo una vita passata in musica

Nel nuovo singolo J-Axracconta il dolore per il Covid

Uscirà domani “Voglio la mamma” con la cover disegnata dal figlio dell'artista, Nicholas

Dal 3 luglio al viail tour di Max Gazzè

Il “La Matematica dei Rami Tour” partirà il 3 luglio dal Castello di Udine per toccare poi, fra le altre città, Torino, Roma e Milano