Per la Braintea84 ottavo scudetto

  • basket carrozzina serie A

BASKET Il secondo miracolo-scudetto consecutivo a Santo Stefano Avis non è riuscito: i marchigiani, alla "bella" di sabato 24 aprile, hanno perso contro gli sfidanti, più titolati, della Unipolsai Briantea 84 Cantù, che si sono imposti per 73-56. I canturini, così, hanno vinto il loro ottavo titolo italiano dopo aver dominato la partita, giocata in casa. Si chiude così, per la società di Alfredo Marson, una stagione perfetta, arricchita anche dalla Coppa Italia dello scorso novembre. “E’ uno dei successi più belli della mia carriera, ci tenevamo a portare a casa questo Scudetto”, ha detto la termine Filippo Carossino, MPV di questa gara 3 con 18 punti e 7/10 dal campo. “E’ stato un anno difficile per i motivi che tutti sappiamo, ma abbiamo dimostrato di essere i più forti, contro una grande squadra come S. Stefano”, ha aggiunto. “Da gara due abbiamo giocato da squadra e si è visto in campo”, ha aggiunto coach Daniele Riva, “in questa finale abbiamo dimostrato che uniti si possono raggiungere grandi obiettivi”.

METRO

UNIPOLSAI BRIANTEA84 CANTU’ – AVIS S. STEFANO 73 a 56
UnipolSai Briantea84 Cantù: Berdun 19, Carossino 18, Papi 10, Saaid 6, Esteche 6, De Maggi 4, Buksa 4, Santorelli 4, Geninazzi 2.
Avis S. Stefano: Bedzeti 17, Ghione 16, Miceli 8, Stupenengo 6, De Boer 3, Chakir 3, Castellani 3
 

Articoli Correlati
Unipol Cantù Cimberio Varese
basket carrozzina serie A