In auto posso non usare il seggiolino?

  • sani fake

Le bufale sulla salute svelate su Metro dall'Istituto Superiore di Sanità

L’utilizzo dei dispositivi di protezione per il trasporto del bambino (seggiolini, navicelle e adattatori) è, in caso di incidente, l’unica prevenzione possibile per evitare i traumi e per ridurre la mortalità.
L’utilizzo di sistemi di protezione, quando si trasporta un bambino, non solo è previsto dalla legge, ma è da parte dell'adulto, segno di responsabilità. Gli incidenti stradali, considerati nel loro insieme (incidenti in auto, a piedi, in bicicletta etc.), continuano purtroppo ad essere la principale causa di morte nei primi anni di vita. 

L’uso del seggiolino è, comunque, troppo spesso approssimativo o scorretto; il seggiolino va sempre usato indipendentemente dal fatto che l’essere seduti sul sedile posteriore risulti in qualche modo di per sé un fattore protettivo in caso di incidente automobilistico. 

Inoltre, un percorso limitato e cittadino viene spesso ritenuto, sbagliando, più sicuro come anche erroneamente si è convinti che il contenimento del bambino in braccio ad un adulto sia sicuro ed efficace. Non è così: un bimbo di 10 kg in un impatto a 50 km/h acquista una forza di un peso pari a 200 kg, impossibile per chiunque da trattenere.

Articoli Correlati

Con la febbre altail bimbo va coperto?

Le bufale sulla salute svelate su Metro dall'Istituto Superiore di Sanità

Ma contro le meduseserve l'ammoniaca?

Le bufale sulla salute svelate su Metro dall'Istituto Superiore di Sanità

Le sostanze dopanticreano dipendenza?

Le bufale sulla salute svelate su Metro dall'Istituto Superiore di Sanità