Dalla Sicilia al mondo quei vasetti di qualità

  • wwworkers.it

Wwworkers è la community dei lavoratori della rete, dipendenti o imprenditori che operano con le nuove tecnologie e che si raccontano su wwworkers.it e su Metro

Da sempre ha orientato la comunità. Perché guardando verso l’alto si respira un senso di protezione. Questo è il monte Altesina, noto in siciliano come monti Artisina. Si tratta di un rilievo di quasi milleduecento metri, in provincia di Enna. Ed è il punto più alto dei Monti Erei. «Ogni nostro passo è accompagnato dall'Altesina, una cima per noi incantata», racconta Francesco Pontorno, 42enne di Leonforte, dodicimila anime in provincia di Enna, nel cuore della Sicilia. La sua è la storia di un giovane professionista che ha studiato all’università di Catania per poi volare verso Roma come consulente aziendale. Nel tempo però Francesco ha mantenuto un legame fortissimo, praticamente indissolubile, con la sua terra e con quel monte che tutto sa, dall’alto della sua storia.
Proprio ai piedi dell’Altesina è nata l’omonima impresa di famiglia. Un global microbrand che sa di eccellenza. Insieme a suo papà Francesco, per tutti Franco, oggi 72enne e in passato medico condotto a Leonforte, ha messo online Altesina.com. «Abbiamo da sempre una grande passione per la campagna. Così abbiamo deciso di produrre la tradizione siciliana, ossia di ricreare per qualcun altro quel gusto caratterizzante di ciò che si cucinava nella nostra infanzia. Abbiamo aperto questa piccola azienda con ricette rare di Sicilia. L'innovazione di prodotto sta nella rarità. Si tratta di ricette inconsuete e originali. La preparazione è unica, esattamente come si faceva in casa tanti anni fa. Le conserve che vi offriamo nascono dalla ricerca di antiche ricette e vengono preparate con le migliori materie prime del territorio», precisa Francesco.  
Ecco allora in vasetti tutti da gustare i mandarini, i capperi, le pesche di Leonforte IGP. Ma non solo. «Abbiamo i finocchietti selvatici raccolti nei nostri campi, i mazzareddi, verdure spontanee tipiche delle nostre campagne. Ci sono le melanzane e gli ortaggi, la fava larga e le lenticchie nere di Leonforte, l’olio extravergine di oliva dei Monti Erei spremuto a freddo, le arance e gli agrumi dei giardini di mezza costa e della Piana di Catania», dice Francesco. L’impresa è l’emblema dell’eccellenza, declinata per una clientela di nicchia. I prodotti sono praticamente numerati. Si tratta di qualche centinaio di vasetti per ogni prodotto, in tutto una quindicina di varietà. «Non vogliamo entrare nella grande distribuzione, piuttosto dare un senso di Sicilia, non quello da cartolina, ma quello autentico. Vogliamo raccontare con i profumi e le prelibatezze di questa terra i luoghi ovidiani. Qui c’è la storia», ricorda Francesco. I prodotti di Altesina possono essere acquistati online su Altesina.com, ma sui social – soprattutto su Facebook e Instagram – c’è il racconto della loro preparazione. In fondo un pezzo di storia racchiuso in quelle arance raccolte una ad una, come una volta.

Giampaolo Colletti
@gpcolletti
 

Articoli Correlati
wwworkers.it

Il cibo emiliano conquista il mondo

LA storia raccontata su Metro e wwworkers.it
wwworkers.it

L’artigiana fiorentina fra tessuti e Internet

La storia raccontata su Metro e wwworkers.it
wwworkers.it

L’e-commerce della frutta brutta ma buona

La storia raccontata su Metro e wwworkers.it