Orologio fermo da tsunami riprende dopo nuova scossa

  • Giappone

Rimasto fermo per 10 anni, l’orologio  all’interno del tempio Fumonji ha ricordato l’orario preciso in cui il 30 marzo 2011 la vita della comunità è stata distrutta da un sisma, fino a quando un’altra scossa lo ha fatto ripartire. L’orologio centenario, soprannominato dai media “della seconda possibilità” dopo che è tornato a funzionare lo scorso 13 febbraio dopo essere stato sommerso dallo tsunami causato dal devastante terremoto del 2011 in Giappone, si trova nel tempio Fumonji nella città di Yamamoto, nella prefettura di Miyagi, a pochi metri dalla costa devastata dallo tsunami del 2011, conseguenza del terremoto.

L’orologio era già considerato un miracolato dalla catastrofe ambientale di 10 anni fa, che uccise più di 18 mila persone: è rimasto intatto all’interno del tempio secolare colpito dalle onde, con solo il tetto e i pilastri risparmiati dalla furia degli elementi.

Bunshun Sakano, il capo sacerdote del tempio buddista, ha raccontato al quotidiano Mainichi Shinbun di essere riuscito a recuperare l’orologio, di averlo ripulito per cercare di far ripartire il meccanismo, in vano, decidendo di conservarlo comunque nel tempio.  Il 13 febbraio, a poche settimane dal decimo anniversario del disastro del 2011 che provocò anche l’incidente all’impianto nucleare di Fukushima, la stessa regione è stata epicentro di un altro potente terremoto, descritto dai sismologi come una scossa di assestamento di di magnitudo 6.0. 

All’indomani della scossa Sakano si è recato nel tempio per valutare i danni, quando ha sentito un ticchettio: miracolosamente l’orologio aveva ripreso a funzionare

Articoli Correlati

Sisma 7.2 nel PacificoAllarme tsunami in Giappone

Giappone, diramato un allerta tsunami in seguito a un sisma di magnitudo 7.2 al largo della costa nordorientale

Forte sisma 7.3vicino a Fukushima

Un forte terremoto di magnitudo provvisoria 7.1 è stato avvertito al largo della costa orientale del Giappone, con epicentro nei pressi di Fukushima

Naufragio, solo uno salvoAffogate anche 5800 mucche

Giappone, la Gulf Livestock 1 trasportava un carico di 5.800 mucche e aveva emesso una richiesta di soccorso