"Body shaming con bimbo" Calenda denuncia il M5S Chiossi

  • Roma

E' scontro sui social network tra il consigliere comunale M5S Carlo Maria Chiossi e Carlo Calenda, dopo il tweet del pentastellato che ieri ha postato l'immagine con un bimbo sovrappeso accompagnata dal commento: "Il giovane Calenda, quello che vorrebbe fare il sindaco senza mollare la poltrona in Europa".

La replica del leader di Azione su Facebook: "Questo signore è consigliere comunale M5S a Roma e pure presidente di Commissione. Usa la foto di un bambino in costume, che non conosce, che espone alla rete prendendolo in giro sul suo corpo. Io sulla mia pancia scherzo volentieri. Ma usare un bambino in questo modo è da gentaglia priva di scrupoli e morale. Lunedì verrà denunciato. A ottobre dovrà cercarsi un lavoro".

La risposta di Chiossi: "Non era mia intenzione offendere nessuno né colpire l'aspetto fisico di chi è in sovrappeso, visto che lo sono anche io". Poi, rivolto a Calenda: "L'immagine utilizzata è un meme, famoso in Internet, dal titolo 'Fitness is my passion' che ha rievocato in me la foto di Calenda in piscina. Viene usato, il meme, per dire che non si ha voglia di fare qualcosa. Nel testo ho citato Calenda che non vuole lasciare la poltrona in Europa per candidarsi a sindaco di Roma. Pensavo fosse chiara la boutade, invece l'effetto è stato l'opposto".

Articoli Correlati

Un centro medico aziendaleper i dipendenti di Poste

Inaugurato a Roma Poste Centro Medico, primo centro medico aziendale polispecialistico dedicato ai dipendenti di Poste

Un Waidy Point Aceasportello mobile tutto digital

Il Waidy Point Acea è una struttura mobile effettuare tutte le operazioni legate alla fornitura idrica

Calenda: "Niente accordise arrivo al ballottaggio"

Roma, Calenda: "Se arrivo al ballottaggio niente accordi.Per fare il sindaco devo avere la maggioranza in Consiglio"