Capriolo finisce in villa Liberato dal C.A.N.C.

  • TORINO

TORINO Era finito nel giardino di un'abitazione privata in via Pianezza, a Torino, ed era rimasto impigliato tra le maglie di un'amaca. Protagonista un capriolo, notato da una persona. L'animale era in evidente difficoltà, così la segnalazione è arrivata ai veterinari del CANC, il Centro Animali Non Convenzionali dell’Università degli Studi di Torino.

L’animale, un esemplare adulto in buone condizioni di salute, dopo essere stato catturato e visitato è stato trasportato e messo in libertà in un luogo idoneo.

L’intervento rientra tra le azioni previste dalla convenzione attivata dalla Città metropolitana di Torino, che vede l’impegno diretto della Struttura didattica speciale Veterinaria dell’Università di Torino per il recupero in campo della fauna selvatica.

Il CANC ha sede in largo Braccini 2 a Grugliasco e cura il servizio per conto della Città Metropolitana. Il servizio “Salviamoli Insieme on the road” è attivo 24 ore su 24 sulle linee telefoniche 349-4163385 e 3666867428.

Articoli Correlati

Appendino, nessun dubbio"Non mi ricandido"

Nessun passo indietro per Chiara Appendino, determinata a non correre per un secondo mandato a sindaco di Torino

Vaccino under 50Prenotazioni dal 17 maggio

Regioen Piemonte ha reso note le date per le pre-adesioni. Cirio: “Entro l’estate avremo coperto tutto il territorio“

San Carlo: "Appendino fu negligente e imprudente”

Sono le pesanti motivazioni della condanna della sindaca a 18 mesi. La difesa: "Accolte molte nostre tesi"