LOL, tra Grasso e Matano si scatena la guerra sui social

  • TV

TV Aldo Grasso getta il guanto di sfida a “LOL: chi ride è fuori”. E Frank Matano lo raccoglie. Così si scatena la guerra sui social che vede in campo lo show di Amazon Prime condotto da Fedez e Mara Maionchi che sta ottenendo un grande successo proprio a forza di “cinguettii” e stories su Instagram.

Ad increspare questa unitarietà di onori al programma, unità che quasi rasenta l'idolatria, ci pensa il critico televisivo del Corriere della Sera. «Ci sono almeno quattro motivi - scrive - per cui non fa ridere per niente» questo show «molto puerile e assai forzato» in cui «non conosco nessuno».

Dopodiché, il diluvio. Di critiche.

La prima è di Frank Matano, protagonista nonché finalista dello show: «Cambierei il regolamento della prossima edizione di #LOLitalia. Chi fa ridere Aldo Grasso vince». E giù applausi virtuali da parte di spettatori illustri e non. 

Poi tocca a Fedez che, sempre su Twitter, posta una clip che lo ritrae entrare in scena in modo  minaccioso come giudice di LOL.: “Il Twitter che legge la recensione di Aldo Grasso su LOL”.

Altro giro, altra corsa. Selvaggia Lucarelli twitta: “Oggi Aldo Grasso scrive che LOL non lo diverte (legittimo, per carità) perché 'non conosce molti dei partecipanti' (perché, fai ridere se sei famoso?) e perché forse ridono di più i gggiovani che si divertono con Lillo perché non conoscono Gino. Bramieri. Lillo ha 60 anni”. Battezzato anche Lillo (che nello show è tra i preferiti per il suo Posaman, il supereroe dotato di un unico superpotere: mettersi in posa).

Molto più “democratici” i pareri dei telespettatori “nip”. C'è chi condivide i giudizi di Grasso come @molemarte e cinguetta: “Ad Aldo Grasso non fa ridere #lolchirideefuori perché non conosce nessuno dei partecipanti. Pensa che io li conosco tutti meno due e non rido lo stesso”.

E chi, invece, si schiera dalla parte di Matano

“Ma cosa significa che Aldo Grasso non ha riso con LOL perché non conosce il cast? Neanche mia madre conosce i nomi di mezza Nazionale Italiana, però posso garantire che quando qualcuno segna esulta ugualmente”, osserva @Iperborea_.

A chiudere in saggezza ci pensa @TaniuzzaCalabra: “Ce ne faremo una ragione se ad Aldo Grasso non piace LOL. Noi lo continuiamo a guardare, a commentare, e ad aspettare la seconda edizione”. 

PATRIZIA PERTUSO

 

Articoli Correlati

Svelato il castde Le Fate Ignoranti

La serie tv di Ferzan Ozpetek tratta dal suo film sarà prossimamente su Star all'interno di Disney+

“Name that Tune”ritorna su TV8

Da stasera ogni mercoledì la sfida condotta da Enrico Papi vedrà da una parte la squadra delle donne e dall'altra gli uomini

Il cordoglio sui socialper la morte di Vaime

Da Paola Cortellesi a Ezio Greggio passando per Andrea Salerno e la coppia Nuzzo Di Biase: tutti ricordano il genio dell'autore scomparso ieri a 85 anni