La Wada ferma Schwazer Tokyo 2020 resta un sogno

  • atletica

ATLETICA L’Agenzia mondiale antidoping (Wada) chiude le porte ad Alex Schwazer e ribadisce che non potrà gareggiare fino al 7 luglio del 2024 perché squalificato per recidività al doping. La Wada dopo l’approvazione di una risoluzione della Commissione Istruzione, Cultura e Sport della Camera che impegna il Governo ad adottare iniziative per la partecipazione di Schwazer a Tokyo 2020, ha prodotto un documento. «La Wada sostiene le evidenze fornite e scientificamente provate oltre ogni ragionevole dubbio e rimane a disposizione delle autorità per fornire ulteriori dettagli», si legge nella nota -Nel 2016, Schwazer è risultato positivo al testosterone, World Athletics ha impiantato una causa, ed Tas di Losanna lo ha ritenuto colpevole di aver commesso una violazione delle norme antidoping. Vista la sua recidività ha ricevuto una sospensione di otto anni e rimane ineleggibile per gareggiare fino al 7 luglio 2024”.

Articoli Correlati

Jacobs nella storiacorre i 100 metri in 9"95

Migliorato di 4 centesimi il primato italiano stabilito nel 2018 da Tortu, assente a Savona

Caso Schwazersulla vicenda arriva la serie

Indigo Film e Lungta Film stanno sviluppando una serie liberamente tratta dal libro di Sandro Donati, tecnico di Alex Schwazer

Totò Antico ricoveratoper embolia polmonare

Totò Antibo, il campione di Altofonte di atletica leggera, è ricoverato presso la terapia intensiva dell'ospedale Civico di Palermo per una embolia polmonare