Covid e vaccinazioni il Lazio si riorganizza

  • Roma

ROMA Il giorno prima dell’avvio, previsto proprio per oggi, il Lazio sospende le prenotazioni online per il vaccino AstraZeneca riservato ai nati nel 1956 e nel 1957. Una decisione presa in vista dell’imminente via libera da parte delle autorità sanitarie all’utilizzo del siero anche per la fascia di età 70-75.

A questo punto la Regione, per rimodulare l’offerta vaccinale a partire dalla fascia di età più alta, ha fatto sapere che le prenotazioni online sono sospese ma solo per il tempo strettamente necessario a riorganizzarsi.

Chi, nella fascia di età 64-65 anni si è già prenotato presso il medico di famiglia, non cambia nulla. A tal proposito sono 25mila le immunizzazioni somministrate dai medici di base. Su circa 4.000, 1.384 hanno aderito alla campagna.

Intanto il Lazio ha fatto registrare ieri 1.399 nuovi positivi al Covid, su oltre 30mila test effettuati, 591 dei quali a Roma. I decessi legati al virus accertati ieri sono stati 13, lo stesso numero di sabato, mentre calano i ricoveri nelle terapie intensive, a quota 240. Ma preoccupa la situazione nel sud del Lazio. A causa dell’incidenza alta rispetto al totale della popolazione e al numero elevato di varianti, dalla mezzanotte di ieri è stata istituita la zona rossa in tutta la provincia di Frosinone.

Articoli Correlati

Rapina a casa Smallingcostretto ad aprire la cassaforte

Il calciatore della Roma Chris Smalling vittima di rapina in casa: costretto da tre banditi ad aprire la cassaforte, via con Rolex e gioielli

Porte aperte nel cantiereex Poligrafico a piazza Verdi

Cdp Immobiliare apre al pubblico le porte dello storico edificio di Piazza Verdi, in restauro conservativo

Esquilino: blatte e topi,chiusa area del Mercato

Blatte, escrementi di piccioni e di topi: chiusa area alimentare del mercato Esquilino