Starhotels, un progetto per future donne manager

Starhotels ,che  in azienda ha donne pari al 56% del totale, in ruoli di grande rilevanza, annuncia il progetto “Un futuro da Star per 10 donne manager”. L’iniziativa, che partirà a settembre, è finalizzata alla crescita professionale di 10 talenti femminili italiani - siano esse risorse interne o nuove figure – che verranno accompagnati in un percorso di carriera di 3-5 anni che culminerà con il raggiungimento di posizioni chiave di responsabilità e prestigio all’interno delle strutture dell’azienda, in Italia e all’estero.

“Credo in un’organizzazione aziendale in cui ciò che conta è prima di tutto l’impegno, la professionalità e l’entusiasmo. La donna è motore di innovazione e trova sempre soluzioni creative pur di raggiungere il proprio obiettivo” ha dichiarato Elisabetta Fabri, Presidente e Ad di Starhotels. “Non è un caso se, storicamente, in Starhotels come in altre aziende internazionali, le donne in ruoli decisionali hanno ottenuto costantemente risultati superiori alla media. L’hôtellerie, in particolare, è caratterizzata da ambiti molto diversi dalle mille sfumature per i quali caratteristiche femminili come attenzione al dettaglio, empatia, sensibilità, pazienza, accoglienza e collaborazione sono elementi importanti al raggiungimento del risultato. Desidero che Starhotels diventi la prima azienda alberghiera italiana a impegnarsi concretamente nel fornire a giovani donne la possibilità di esprimere al meglio le loro potenzialità ed a raggiungere posizioni di rilievo con la stessa remunerazione dei colleghi uomini. Premesso che dovrebbero trovare sempre posto persone competenti e meritevoli - uomini o donne che siano - garantendo lo scambio di diversità di vedute e l’arricchimento reciproco, il mio sogno è di poter vedere nel futuro di Starhotels più donne ai vertici”.

ll progetto si pone gli obiettivi ambiziosi di promuovere un cambiamento culturale per la strategia d’impresa valorizzando le capacità distintive della donna (multitasking, pragmatismo, empatia, orientamento al risultato) e rafforzare il rinnovamento dell’azienda tramite l’inserimento di nuovi talenti dotati di competenze orientate al digitale ed al pensiero critico e creativo. Le figure saranno selezionate secondo criteri precisi con l’aiuto di un team di mentor sia interni che esterni all’azienda che si riuniranno con il candidato almeno ogni 90 giorni per monitorare il suo percorso di crescita.LM