Sanremo, Lauro: «Benedico la vita che si vuole»

  • Sanremo 2021

SANREMO «Le mie benedizioni sono in realtà un invito a vivere la vita con il senso che ognuno desidera. Realizzare i propri sogni, nella totale libertà. Questa notte sarò il genere più incompreso della Storia, il pop». Lo scrive Achille Lauro, che si accinge ad offrire questa sera una nuova performance sul palco del'Ariston, un nuovo “quadro", questa volta dedicato appunto al pop, accompagnato da Monica Guerritore ed Emma.

L’artista romano scrive che il suo, in questo Festival 2021, è un viaggio attraverso cinque generi musicali raccontati attraverso altrettante canzoni e performance. «Ho raccontato il glam rock, non vestendo i panni di un personaggio, ma incarnandone l’essenza. Sono stato il rock and roll per rivivere la leggerezza e la sensualità degli anni '50. Il mio sarà un viaggio nei generi musicali, i quadri ne saranno i contenitori. Generi - sottolinea Lauro - che hanno definito e influenzato non solo la mia sensibilità di artista ma anche la percezione che la gente aveva di sè e del mondo». 

Ogni genere «rappresenta un’epoca, un modo di vivere e di pensare: un momento di rottura e di cambiamento. La musica ancora oggi ne è il motore. Ha cambiato il modo di pensare, di vestire, di ballare, di interpretare la realtà e di esprimersi. Ha legittimato la ribellione - aggiunge -, la libertà e ha aperto le porte all’individualità. Le mie benedizioni sono in realtà un invito a vivere la vita con il senso che ognuno desidera. Realizzare i propri sogni, nella totale libertà», e questa notte sarà appunto «il genere più incompreso della Storia, il pop». E «questo è un viaggio che Sara (da capire se sia un nome o manchi l’accento.., ndr) davvero Chiaro solo alla fine. Davanti a Dio siamo tutti uguali». 

 

 

METRO
 

Articoli Correlati
Sanremo 2021

Sanremo 71 cala il sipariotra polemiche e veleni

Il Festival continua su Domenica In: Venier litiga a distanza con la Sgarbi per gli Extraliscio. Mentre gli esorcisti lanciano anatemi vs il Festival blasfemo
Sanremo 2021

Sanremo, Amadeusnon c'è due senza tre

Amadeus apre uno spiraglio sul suo possibile ritorno a Sanremo 2022 come conduttore: «Se c'è un'idea...»
Sanremo 2021

Sanremo, polemichee lamentele, da Peyote a Meta

Ermal Meta ha una buona parola per i vincitori di Sanremo 2021, mentre bacchetta Peyote che gli aveva dato del ruffiano. Ambra difende Renga...