Pioli rincuora il Milan ferito

  • Europa League

CALCIO Giovedì sera alle 21. a San Siro (arbitra lo spagnolo Manzano) il Milan cercherà di staccare il pass per gli ottavi difinale di Europa League. Il 2-2 maturato all’andata, grazie alla beffa in pieno recupero, dà comunque un vantaggio, ma, avverte Pioli, «piccolo». Un modo giusto per tenere in tensione una squadra che attraversa un momentaccio. La stangata del derby, dove il Milan, ha detto Pioli, ha giocato da Milan solamente alla fine del primo tempo e all’inizio del secondo, è solo l’ultimo risultato di una serie poco felice. «Abbiamo giocato con poca intensità. Si può cadere, non è un fallimento cadere in queste partite, lo sarebbe stare fermi nel punto di caduta», ha detto ieri il tecnico del Diavolo, analizzando ancora la stracittadina e correndo in soccorso dell’appannato Tonali di questo periodo («Sandro sta crescendo bene. Certo, quando la squadra non fa bene tutti i singoli vanno in difficoltà»).

Contro i serbi allenati da Stankovic «ci servirà tanta qualità», dice Pioli. Ecco, magari non è il momento giusto per spedire Ibrahimovic al festival di Sanremo, anche perché domenica sera ci sarà la Roma nel big match d’alta classifica, e mercoledì l’Udinese. Ma l’allenatore (e Amadeus, vedi notizia negli spettacoli) è parso rassicurante»: «Se c’è un campione in grado di reggere la pressione è lui. Parliamo tutti i giorni. La settimana scorsa abbiamo stabilito il suo programma, salterà un paio di allenamenti ma alle partite ci sarà».

METRO

Articoli Correlati
Europa League

Roma in semifinalecontro lo United

Dzeko pareggia il vantaggio dell'Ajax. Una partita di sofferenza
Europa League

Roma-Ajax, ci siamoin gioco la semifinale

Roma-Ajax, ritorno dei quarti di finale questa sera all’Olimpico, ore 21.00. Si parte dal 2-1 ad Amsterdam per i giallorossi
Europa League

Verso Roma-Ajaxla Roma ritrova Mkhitaryan

La Roma ritrova Mkhitaryan e si prepara ad affrontare l'Ajax nella gara di ritorno dei quarti di finale di Europa League. Parte in vantaggio ma sarà dura