News

L'algoritmo di Youtube e gli scacchi "razzisti"

WEB

CROAZIA Passo falso dell’algoritmo che governa e vigila su YouTube. Nei giorni scorsi ha infatti improvvisamente e impropriamente sospeso per 24 ore il canale di scacchi dove il noto giocatore croato Antonio Radic illustra con dei filmati le sue mosse e spiega le sue strategie di gioco. L’account è stato catalogato come “razzista” dal programma che dovrebbe individuare i commenti discriminatori. A trarre in inganno l’intelligenza artificiale è stato il fatto che vi fossero frasi ricorrenti che facevano riferimento ai pezzi, come «bianco contro nero» o, peggio, «il bianco schiaccia il nero». Così è scattata in automatico la sospensione immediata dell’account, senza che nemmeno fosse inviato un preavviso allo scacchista Radic. YouTube ha preferito glissare sulle spiegazioni tecniche della gaffe, ma ci ha tenuto a precisare che - non appena gli utenti umani si sono accorti dell’errore e lo hanno comunicato - l’azienda è intervenuta per riabilitare l’account.

METRO

Articoli Correlati
News