Calcio

Juve nella tana del Porto i portoghesi blindano la difesa

Champions League

CALCIO Vecchia volpe Sergio Conceiçao. In attesa di Porto-Juventus di questa sera (ore 20.45, diretta Sky) l’allenatore dei portoghesi tesse le lodi dei bianconeri, ma sotto sotto prepara la trappola. «Ronaldo è il migliore al mondo, è un orgoglio per tutto il Portogallo quando gioca per la nazionale, ma la Juve non è solo Cristiano: ha tanti altri giocatori forti e pericolosi». Oltre le belle parole di circostanza, però, c’è la trappola predisposta dall’allenatore portoghese: per i bianconeri ha pronto un muro difensivo in piena regola.  Il Porto infatti è l'unica squadra a non aver ancora subito gol in casa in questa Champions. In assoluto non subisce una rete da ben cinque partite, per un’imbattibilità che dura ormai da 467 minuti. Una palude da attraversare, per Cr7 e compagni. 
 Cose che Andrea Pirlo sa benissimo, comunque: «Ci aspetta una partita complicata, loro difendono molto bene. Sono molto bravi a stringere le linee, stile Atletico Madrid, dovremo avere pazienza e ragionare nell’ottica dei 180 minuti». I bianconeri, arrivati ieri sera tardi in Portogallo, si sono rifugiati in un ritiro blindato. Stasera però dovranno uscire allo scoperto: Pirlo proporrà un 442 con Chiesa, Morata e il solito CR7.

Articoli Correlati
Calcio