Scintille sul blocco sci Lega: "Pagare i danni"

  • Coronavirus

ROMA Lega all’attacco di Roberto Speranza per lo stop alla riapertura degli impianti sciistici. Su mandato del segretario leghista Matteo Salvini, il ministro del Turismo Massimo Garavaglia va in Lombardia a incontrare gli operatori del settore e apre il primo scontro interno al governo di Mario Draghi, criticando il collega alla Salute. «La normativa attuale prevede per assurdo che il ministro competente possa prendere le decisioni in autonomia», ha affermato il leghista. «Evidentemente c'è qualcosa da registrare, penso che sarà oggetto di discussione». «Qui c'è stato un danno che è stato arrecato per una una scelta del governo. E i danni vanno indennizzati», ha precisato Garavaglia. La richiesta di indennizzi è comunque condivisa da tutti i partiti e tutti gli amministratori, anche dal Pd.

Salvini: "Basta con gli allarmismi"

«Era importante capire l’entità di questo danno e avere suggerimenti concreti per dare una risposta concreta subito, già nel prossimo decreto Ristori quinquies - ha precisato Garavaglia - le prime risposte devono essere subito nel testo del decreto e non in sede conversione con emendamenti se no si perde altro tempo. Nel prossimo decreto da 32 miliardi una quota andrà alla montagna, non penso ci siano problemi a capire l’entità di questo danno e di quello che va fatto». Sul tema era stato duro, in mattinata, anche Salvini, criticando aspramente la politica degli «allarmismi» del passato governo e chiedendo un «cambio di passo» ma biasimando i tecnici, senza nominare alcun ministro. «Spero che con il nuovo governo finisca la stagione degli allarmismi sui giornali e telegiornali. La comunità scientifica tutta si metta intorno a un tavolo, decida e comunichi», aveva detto. Lo ha detto ai cronisti il segretario della Lega, Matteo Salvini, parlando dell’emergenza Covid. «Non è possibile che ci sia qualcuno che si alza la mattina gettando nel panico milioni di italiani parlando di morti, feriti e chiusure senza che ne abbia discusso con altri. Questo era il metodo del passato governo - aveva sottolineato - sicuramente ci sarà un cambio di marcia, abbiamo totale fiducia nella voglia di ritorno alla vita del presidente Draghi».

METRO

 

Articoli Correlati
Coronavirus Italia