Calenda: "Corsa a Roma? Io non mi ritiro, è sbagliato"

  • Roma

"Non ho intenzione di ritirarmi dalla corsa per il Campidoglio, sarebbe sbagliato". Lo ha detto Carlo Calenda, leader di Azione, intervistato a 'L'Aria che tira' su La7, parlando della sua candidatura per il centrosinistra. Nei giorni scorsi si è parlato infatti anche di una possibile corsa dell'ex ministro dell'Economia Roberto Gualtieri (Pd) per le comunali a Roma.

"Non ci penso proprio a defilarmi", ha detto, nonostante precedentemente aveva paventato la possibilità di tirarsi indietro se fossero scesi in campo i "pesi massimi" nel centrosinistra. "Questo poteva avvenire nella fase iniziale, quando si è cominciato a discutere. Ora io ho costruito un lavoro immenso, una squadra di persone che sta lavorando sui temi di Roma, sono entrato nelle cose e l'ho spiegato alla città. Ho girato 15 municipi uno per uno e incontrato più di 500 associazioni. Io vado avanti, che senso avrebbe per me fare un passo indietro. Sarebbe sbagliato. Abbiamo un tavolo del centrosinistra, ne parleremo, sono molto aperto, capisco che deve essere uno sforzo il più collettivo possibile ma non ho intenzione di ritirarmi". E in merito alla data delle elezioni, "non si capisce se saranno a maggio, giugno o settembre. E' chiaro che se c'è un problema di sicurezza legata al Covid questa viene prima di tutto".

Articoli Correlati

Nimes invece del Colosseobufera su un post di Raggi

L'Arena di Nimes, in Francia, al posto del Colosseo in un video su Facebook della sindaca Raggi

"Body shaming con bimbo"Calenda denuncia il M5S Chiossi

Scontro su Twitter tra il consigliere comunale M5S Carlo Maria Chiossi e Carlo Calenda

Da Acea due sediper ospitare hub vaccinali

Acea ha messo a disposizione due sedi nella Capitale nelle quali poter realizzare hub vaccinali