Cortina inaugura In pista le donne

  • Mondiali di sci

SCI Dalle mascherine anti-Covid alle maschere del Carnevale di Venezia, da Vivaldi a Gabbani, dal trionfo pucciniano del tenore Piotr Beczala sullo sfondo dell’Arena di Verona a Gianna Nannini: così, ieri, nella desolazione dell’assenza di pubblico, si è tenuta la cerimonia di inaugurazione dei Campionati mondiali di sci alpino di Cortina d’Ampezzo. Da oggi le gare (fino al 21 febbraio), con la combinata femminile, con programma invertito a causa della copiosa nevicata: alle 11 lo slalom speciale, alle 14.30 il SuperG sulla pista Olympia delle Tofane. Quattro le italiane in gara, Marta Bassino, Federica Brignone, Elena Curtoni e Francesca Marsaglia. Così la Brignone, vincitrice di 4 delle ultime 5 combinate disputate e vincitrice della coppa di specialità stagione 2019/20: «I miei successi non contano. Sarà una gara dura».

METRO

Articoli Correlati
Mondiali di sci

Delusione a Cortinaper le donne e Paris

Solo quinto nel SuperG l'azzurro, ancora più indietro la Brignone e la Bassino
Mondiali di sci

Tra neve e nebbiaCortina slitta ancora

Di nuovo rinviate le gare iniziali, rivoluzionato il calendario
Mondiali di sci

La Vonn lasciacon un grande bronzo

L'omaggio di Sofia Goggia (solo quindicesima nella libera, dietro alla Fanchini) e di Ingmar Stenmark