News

San Carlo, Appendino condannata a un anno e mezzo

TORINO

Condannata a 1 anno e 6 mesi la sindaca di Torino Chiara Appendino, imputata per disastro, omicidio e lesioni colpose in relazione ai fatti avvenuti in piazza San Carlo il 3 giugno 2017, quando durante la proiezione della finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid si scatenò il panico, con un bilancio finale di due vittime e oltre 1.500 feriti. Stessa condanna per gli altri cinque imputati: l'ex questore Angelo Sanna, l'ex capo di gabinetto Paolo Giordana, l'ex presidente di Turismo Torino Maurizio Montagnese e per l'architetto Enrico Bertoletti, che si occupò di parte della progettazione dell'evento.

"Accetto e rispetto la decisione del giudice, soprattutto per il ruolo istituzionale che ricopro, ma non posso non nascondere una certa amarezza, perché c'é un sindaco che paga per un gesto folle di alcuni ragazzi che sono stati condannati in appello". E poi: "Quello che é accaduto quel giorno é un dolore che io porto con me, l'ho portato in questi anni e lo porteró sempre. Lo porto io, lo porta la città e la comunità", ha dettoAppendino. "Le questioni processuali non incidono su come io abbia vissuto i fatti di piazza San Carlo - ha aggiunto - ora attendiamo le motivazioni ma sicuramente procederemo con l'appello". 

Articoli Correlati
News