News

Indagano su un furto e trovano due anfore romane

Roma

ROMA Cercavano di risalire ai responsabili di un furto di materiale edile e si sono imbattuti in due preziose anfore di epoca romana. È l’insolita conlusione dell’indagine condotta dagli agenti del commissariato di Fiumicino, diretto da Catello Somma, che hanno denunciato padre e figlia di origini polacche. La ragazza è indagata in stato di libertà, mentre il genitore, sul quale pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Tribunale di Roma, è tuttora ricercato. L’uomo infatti è riuscito a fuggire un istante prima che gli investigatori entrassero nel caseggiato sulle sponde del Tevere abitato dai due.

I poliziotti avevano ricevuto la denuncia da parte di un impresa di costruzioni della zona, grazie ad alcune testimonianze hanno recuperato alcuni numeri di targa di un furgoncino che era stato visto allontanarsi dal luogo in cui si era consumato il colpo, arrivando al sospettato. Durante la perquisizione nel caseggiato, oltre ad aver recuperato buona parte del materiale edile rubato e il furgoncino usato per il furto, gli agenti hanno trovato nascoste in un magazzino, le due anfore. Tutto il materiale è stato sequestrato, mentre i due manufatti antichi saranno ora controllati dagli esperti.

Articoli Correlati
News