News

Per lo stadio Flaminio un'offerta da 80 milioni

Roma

ROMA L’As Roma Nuoto, con una cordata di imprenditori privati (Ccc, Costruzioni civili e commerciali; Rubner Holzbau; Protos engineering; Bear stadiums) ha presentato al Campidoglio un progetto da 80 milioni di euro per ristrutturare lo Stadio Flaminio, capolavoro architettonico di Pierluigi Nervi realizzato negli anni '50 e chiuso dal 2011, e renderlo un luogo animato da calcio, scherma, nuoto, ginnastica e danza. Un'occasione per sottrarre al degrado l'impianto e l'area circostante.

Per l'assessore capitolino allo Sport, Daniele Frongia, si tratta di un'offerta presentata da aziende solide, che è stato preceduto da una lunga fase di studio, e che ha riscosso l'interesse dell'amministrazione capitolina. 

Ora la proposta sarà oggetto dell'iter previsto in questi casi: prima dovrà essere conforme al Codice degli appalti, poi fatte le debite correzioni, dovrebbe essere promossa dalla Giunta capitolina entro l'estate.

Articoli Correlati
News