Meta con “No satisfacion” fotografa il nostro tempo

  • Ermal Meta

MUISCA “Per chi perde, per chi vince, il premio è uguale”: “No satisfation” canta e ricorda Ermal Meta, fotografando in pochi concetti essenziali e spietati il nostro tempo. Quali sono le soddisfazioni che riceviamo attraverso la new generation tecnologica, sempre più furba ma sempre più iena e meno volpe? Questo è un mondo popolato da metafore animali, con il leone da tastiera che rimane il re indiscusso di questa jungla sempre più stucchevole.

A distanza di 1.072 giorni dalla pubblicazione dell’ultimo album di inediti, quel “Non abbiamo armi” che includeva “Non mi avete fatto niente”, vincitore con Fabrizio Moro di Sanremo 2018, Ermal Meta torna con il nuovo singolo “No Satisfation”, in radio e negli store digitali da venerdì 15 gennaio. Il brano inaugura il suo nuovo percorso, che passo dopo passo e canzone dopo canzone lo porterà al nuovo album, di prossima uscita.

Un nuovo percorso in tutti i sensi; la canzone che non ci si aspettava, le parole che si attaccano addosso come tatuaggi tribali, un nuovo sound che fa sognare ad occhi aperti il momento nel quale verrà suonata dal vivo e finalmente si potrà sudare con lei.

Sempre da venerdì 15 gennaio sarà disponibile anche il video, per la regia di Andrea Folino.

Ermal Meta sarà ancora in gara al 71° Festival di Sanremo con il brano “Un milione di cose da dirti”.

 

METRO

 

Articoli Correlati
Ermal Meta

Ermal Meta primocon la sua “Tribù urbana”

“Tribù urbana” il nuovo album di inediti di Ermal uscito il 12 marzo, entra direttamente al #1 della classifica Top of the Music Album e Vinili (foto Timi)
Ermal Meta

Ermal Meta: «Immensa la voglia di cantare live»

Ermal Meta, che sarà a Sanremo 71 con “Un milione di cose da dirti”, si racconta, pronto a ripartire dall'Ariston (foto Emilio Timi)
Ermal Meta

Nella “Tribù urbana”di Ermal Meta

Uscirà il12 marzo “Tribù urbana", il nuovo album di inediti di Ermal Meta, già disponibile in pre-order. L'artista sarà anche al Festival di Sanremo