Cannes 2024
12:01 am, 21 Maggio 24 calendario
3 minuti di lettura lettura

Cannes, dopo Miyazaki e Cronenberg è il giorno di Sorrentino

Di: Redazione Metronews
Cannes
condividi

È il giorno di Paolo Sorrentino e Marcello Mastroianni al Festival di Cannes 2024 che fino al 25 maggio porta sulla Croisette il meglio del cinema mondiale. Se Chiara Mastroianni e sua madre Catherine Deneuve (con Fabrice Luchini e Benjamin Biolaj) riportano al Festival l’indimenticabile attore grazie al film “Marcello mio” di Christophe Honoré, oggi i riflettori sono puntati su Sorrentino. Il regista presenta il suo “Parthenope”, unico film italiano in Concorso. Protagonisti Gary Oldman, Celeste Dalla Porta, Stefania Sandrelli, Luisa Ranieri, Silvio Orlando e Isabella Ferrari.

La Parthenope di Sorrentino

Girato tra Napoli e Capri, il film racconta, come spiega Sorrentino, “il lungo viaggio della vita di Parthenope, dal 1950, quando nasce, a oggi. Un’epica del femminile senza eroismi, ma abitata dalla passione inesorabile per la libertà, per Napoli e gli imprevedibili volti dell’amore. I veri, gli inutili e quelli indicibili, che ti condannano al dolore. E poi ti fanno ricominciare. La perfetta estate di Capri, da ragazzi, avvolta nella spensieratezza. E l’agguato della fine. Le giovinezze hanno in comune la brevità. E poi tutti gli altri, i napoletani, vissuti, osservati, amati, uomini e donne, disillusi e vitali, le loro derive malinconiche, le ironie tragiche, gli occhi un po’ avviliti, le impazienze, la perdita della speranza di poter ridere ancora una volta per un uomo distinto che inciampa e cade in una via del centro. Sa essere lunghissima la vita, memorabile o ordinaria. Lo scorrere del tempo regala tutto il repertorio di sentimenti. E lì in fondo, vicina e lontana, questa città indefinibile, Napoli, che ammalia, incanta, urla, ride e poi sa farti male”.

Lo studio Ghibli premiato a Cannes

Intanto la settima giornata del 77° Festival di Cannes è andata in scena nel segno dello Studio Ghibli (quello di capolavori come Porco Rosso, Pompoko, Principessa Mononoke, Il vento si alza, Il ragazzo e l’airone…) incarnato da due meravigliosi narratori d’immagini come Hayao Miyazaki e Isao Takahata che il Festival di Cannes 2024 ha deciso di “celebrare e di ringraziare di esistere”, premiando con la Palma d’oro onoraria. Proiettati per l’occasione quattro cortometraggi scritti e diretti dal vincitore del premio Oscar, Miyazaki, tre dei quali finora mai presentati fuori dal Giappone.

David Cronenberg & Co.

Nell’attesa, il pubblico di Cannes ha potuto applaudire anche due i film in Concorso. “The Apprentice” con Jeremy Strong: un tuffo nel ventre dell’impero americano. Narra l’ascesa al potere di un giovane Donald Trump attraverso un accordo faustiano con un influente avvocato di destra e col faccendiere politico Roy Cohn.

E “The Shrouds” di David Cronenberg con Diane Kruger e Vincent Cassel: Karsh, 50 anni, è un importante uomo d’affari. Inconsolabile dalla morte della moglie, inventa GraveTech, rivoluzionaria tecnologia che consente ai vivi di monitorare i loro defunti nei loro sudari. Una notte diverse tombe, inclusa quella della moglie, vengono profanate…

21 Maggio 2024 ( modificato il 20 Maggio 2024 | 16:12 )
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo
Articoli correlati
Cannes 2024
Cannes, la Palma d’Oro va a Sean Baker per “Anora”
A sorpresa, la Palma d’Oro della 77esima edizione del Festival di Cannes va alla commedia del regista, sceneggiatore, montatore e produttore cinematografico statunitense attivo nel cinema indipendente. Premiate le quattro attrici di “Emilia Peres”, l'indiano Kapadi, Rasoulof mentre Miguel Gomes con “Grand Tour” vince la Palma d’Oro per la migliore regia
Cannes 2024
Cannes, a Rasoulof premio della critica internazionale e della Giuria ecumenica
Primi due premi per il film “The seed of the sacred fig” diretto dal regista iraniano scappato a piedi dall'Iran dopo una condanna a otto anni di carcere
Cannes 2024
Aspettando il gran finale, Minervini ha vinto per la miglior regia a Cannes
Stasera verrano assegnati i premi della 77esima edizione del Festival e la Palma d'Oro a George Lucas. Ieri Roberto Minervini con “I dannati” ha vinto nella sezione Un certain Regard il premio alla miglior regia
Cannes 2024
La quinta volta di Marco Bellocchio al Festival di Cannes
Il regista ha presentato la versione restaurata del suo capolavoro del '72 “Sbatti il mostra in prima pagina” interpretato da Gian Maria Volontè. E sulla serie su Enzo Tortora afferma: «Non posso dire niente, ma si farà»
Cannes 2024
Al Festival di Cannes oggi è il giorno di “Limonov” e di Costner
Mentre le forze dell'ordine evacuano il lido davanti al Palais du Festival, all'interno si aspetta la proiezione del film del dissidente Kirill Serebrennikov. Grande attesa anche per “Horizon: an American Saga” di e con Kevin Costner fuori concorso