Asti
7:35 pm, 2 Marzo 24 calendario

Arrestata la figlia 18enne dell’uomo accoltellato nell’Astigiano

Di: Redazione Metronews
condividi

E’ stata portata in stato di arresto in una struttura protetta la 18enne Makka Sulaev che ieri sera a Nizza Monferrato, nell’Astigiano, ha accoltellato a morte il padre Akhyad, 50 anni, al culmine di un litigio. La giovane avrebbe confessato di averlo ucciso per difendere la madre contro la quale si era scagliato l’uomo. Sempre secondo quanto riportato dalla 18enne, il 50enne, da tempo, minacciava e aggrediva le due donne.

L’uomo è stato accoltellato in casa, colpito all’addome

L’uomo è stato colpito all’addome. Soccorso dai medici del 118, è morto poco dopo. La ragazza era in casa, paralizzata dalla paura. E’ stata interrogata in caserma dal pm Andrea Trucano della Procura di Alessandria che poi ne ha disposto il fermo.

L’omicidio sarebbe scaturito per proteggere la madre

L’ipotesi su cui stanno indagando le forze dell’ordine rientrerebbe in un ambito di violenza domestica: Makka avrebbe agito per difendere la madre, contro cui il padre si sarebbe scagliato, non solo in questa occasione, come raccontato dalla 18enne, con estrema violenza.

La famiglia della 18enne

La famiglia, di cui fanno parte oltre alla mamma anche tre fratelli più piccoli, è immigrata in Piemonte alcuni anni fa, proveniente dalla Cecenia. Sono musulmani osservanti, tanto che Makka anche ieri sera indossava il hijab.

La ragazza, secondo quanto si è appreso, è iscritta con ottimi risultati al terzo anno del liceo scientifico, ma dà una mano in casa facendo la cameriera in un locale la sera. Anche il papà e la mamma lavorano in un ristorante. Ma sembrerebbe che l’uomo fosse stato licenziato proprio nei giorni scorsi.

 

2 Marzo 2024
© RIPRODUZIONE RISERVATA