Conflitto Russia Ucraina
10:32 pm, 21 Febbraio 24 calendario
4 minuti di lettura lettura

Suicida il soldato blogger russo Morozov, critico verso il suo esercito

Di: Redazione Metronews
Morozov
condividi

È morto suicida il soldato blogger russo Andriy Morozov, critico verso il suo esercito. Era stato costretto a cancellare i suoi post.

Suicida il soldato blogger russo critico verso il suo esercito

Costretto a cancellare un post sull’alto numero di soldati russi morti ad Avdiivka, il blogger militare russo Andrey Morozov si sarebbe ucciso oggi con un colpo di pistola, dopo un ultimo messaggio su Telegram in cui annunciava il suo suicidio. Diversi canali Telegram pro guerra annunciano la morte del blogger, noto come Murz, riferiscono siti indipendenti russi. Fra questi vi sono i blog dell’avvocato Maxim Pashkov e della moglie dell’ultranazionalista Igor Strelkov, arrestato dopo critiche al Cremlino.

«Mi ucciderò da solo, dato che nessuno osa farlo»

Morozov ha combattuto nelle fila della milizia filorussa di Luhansk fin dal 2014. Nell’ultimo messaggio, scritto questa mattina, ha raccontato che i suoi superiori lo hanno costretto ieri a cancellare un post in cui denunciava la morte di 16mila soldati russi e la perdita di 300 tank per conquistare Avdiivka (nella foto) su pressione di «prostitute politiche guidate da Vladimir Solovyov che sono troppo vili per premere sul grilletto». Per questo “Murz” ha annunciato di volersi sparare: «Lo farò da solo, dato che nessuno osa farlo».

Morozov è stato preso di mira nel programma televisivo di Solovyov, uno dei principali propagandisti del Cremlino, dove è stato accusato di promuovere «idee disfattiste» e «fake news» per «discreditare» l’esercito russo.

Ucraina, missili su postazioni russe nel Donetsk: 60 vittime

Almeno 60 persone sarebbero rimaste uccise in un attacco missilistico condotto ieri per mezzo del sistema Himars dell’esercito ucraino contro un campo di addestramento russo. Il raid ha centrato postazioni russe vicino al villaggio di Trudovskoye, nel distretto di Volnovakha, nella regione di Donetsk.

Lo scrive il servizio russo della Bbc, secondo cui, al momento dell’attacco, il personale militare della 36a Brigata di fucilieri motorizzati della Guardia era in formazione sul campo di addestramento, con i militari della quarta, quinta e sesta compagnia di allineati sul campo di addestramento in attesa dell’arrivo del comandante della ventinovesima armata del distretto militare orientale, il maggiore generale Oleg Moiseev.

 

21 Febbraio 2024
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo