Roma
7:10 pm, 22 Gennaio 24 calendario
2 minuti di lettura lettura

Borghesiana, 13enni giocavano coi petardi: persi un occhio e una mano

Di: Redazione Metronews
Borghesiana
condividi

Grave incidente alla Borghesiana. Due 13enni giocavano in strada con dei petardi inesplosi: uno ha perso un occhio, l’altro una mano.

Borghesiana, 13enni giocavano coi petardi: persi un occhio e una mano

Il boato ha squarciato il silenzio alle 17 in via Borutta, all’angolo con via Tinnura, alla Borghesiana. Due ragazzini sono rimasti gravemente feriti mentre giocavano con alcuni petardi inesplosi. Botti che probabilmente risalgono allo scorso capodanno e che erano rimasti abbandonati in strada. Lo scoppio è stato devastante, Uno dei due minorenni ha perso un occhio, l’altro ha perso una mano.

Sul posto sono accorse le autoambulanze del 118 e le pattuglie della polizia. Uno dei minorenni è stato portato d’urgenza all’ospedale pediatrico Bambino Gesù, l’altro al policlinico Casilino. Entrambi sono in prognosi riservata.

Le indagini

I ragazzini stavano giocando assieme a un gruppo di coetanei. La versione dei minorenni è che quei petardi erano rimasti abbandonati sull’asfalto. Ma gli investigatori del commissariato Casilino stanno vagliando il racconto con attenzione. Non appare del tutto verosimile che quei fuochi d’artificio possano essere rimasti in strada per tutto questo tempo.

Forse qualcuno ha pensato di disfarsene più recentemente abbandonando i petardi all’aperto, e ignorando le conseguenze che un simile gesto poteva comportare. Chi indaga non esclude neppure che i botti, con un grosso potenziale esplodente, fossero rimasti in casa di qualcuno dei ragazzini e siano stati tirati fuori oggi pomeriggio.

22 Gennaio 2024
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo