EURO 2024
8:00 pm, 15 Gennaio 24 calendario

Euro 2024: ecco dove soggiornerà l’Italia

Di: Redazione Metronews
Italia Euro 2024
condividi

Euro 2024: l’Italia di Luciano Spalletti – dopo aver molto penato per qualificarsi – ha scelto il quartiere generale per soggiornare. Come comunica la Figc infatti, gli azzurri  soggiorneranno all’Hotel VierJahreszeiten, a Iserlohn, città della Renania Settentrionale-Vestfalia.

Euro 2024, l’Italia si allenerà a 30 km da Dortmund

Si alleneranno invece presso l’Hemberg-Stadion. Avendo poi la possibilità di raggiungere agevolmente le prime due sedi di gara, vale a dire Dortmund (sita a 30 chilometri circa) e Gelsenkirchen (a 70 chilometri), dove l’Italia affronterà rispettivamente Albania (15 giugno) e Spagna (20 giugno).

La scelta della FIGC è stata in qualche modo “guidata” ad Iserlohn anche per il grande entusiasmo e dal calore manifestati dalle istituzioni cittadine e dalla comunità locale. A dir poco felici di ospitare la comitiva azzurra e pronte a vivere questa nuova, grande avventura al fianco della nostra Nazionale.

Arrivo degli azzurri: 10 giugno

Gli Azzurri arriveranno a Iserlohn il 10 giugno. Cinque giorni prima della gara con l’Albania (15 giugno, ore 21) che aprirà il cammino nel torneo continentale dei Campioni d’Europa in carica.

Oggi il primo sopralluogo

Oggi, nel frattempo, è iniziato un primo sopralluogo nella cittadina da parte dello staff della FIGC. Obiettivo: definire i prossimi interventi da realizzare all’interno del centro di allenamento ed individuare l’area dove sorgerà Casa Azzurri.

Che, come si sa, è luogo di aggregazione per tutti i tifosi della Nazionale nonché prezioso punto di riferimento per gli ospiti accreditati, e il Media Center annesso.

Il nome Iserlohn – come precisa la Figc sulla nota pubblicata sul proprio sito- combina il termine lô (foresta) e îse(r)n (ferro) ed è quindi traducibile in “foresta di ferro”, minerale che nel corso dei secoli ha caratterizzato la storia e l’economia cittadina, a partire dal tardo Medioevo.

Fortificata dai Conti di Brandeburgo già nel XII secolo, nel 1701 fu inglobata dal Regno di Prussia, di cui divenne una delle più importanti città industriali, fino alla metà dell’800. Nel dopoguerra, la città è cresciuta rapidamente con la costruzione di nuove aree industriali e residenziali.

 

15 Gennaio 2024
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo