COPPA ITALIA FRECCIAROSSA
8:36 pm, 10 Gennaio 24 calendario

La Lazio si prende la semifinale: Roma piegata dal rigore di Zaccagni

Di: Redazione Metronews
Lazio Roma
condividi

La Lazio festeggia, la Roma può solo rammaricarsi. Il derby di Coppa Italia finisce 1-0 grazie ad un rigore segnato da Zaccagni e colpevolmente concesso dal neo giallorosso Huijsen su Castellanos. In semifinale di Coppa Italia ci andrà dunque la Lazio, che se la vedrà con la vincente tra Milan ed Atalanta. Finale a nervi tesi, far west in campo e ben tre espulsi.

Più Lazio che Roma nel secondo tempo

Eppure come spesso è capitato ultimamente la prima frazione di gioco è stata talmente in bilico e battagliera da essere povera di spettacolo. Nel secondo tempo, da subito, molto meglio gli uomini di Sarri soprattutto nel primo quarto d’ora, quando hanno preso in mano la partita mentre la squadra di Mourinho lasciava i suoi attaccanti senza rifornimenti. La Roma è uscita dal campo di nuovo con un pungo di mosche in mano e con all’attivo un solo tiro pericoloso nello specchio (giunto, peraltro, all’87esimo). In un finale nervoso vengono espulsi Pedro e Azmoun e Mancini da una parte e dall’altra. Ora per i biancocelesti ci sarà la vincente di Milan-Atalanta.

La Lazio aveva sfiorato il vantaggio al 48esimo con un colpo di testa di Vecino su cross di Felipe Anderson.  Ma ha poi trovato l’episodio per portare a casa il match appena un minuto più tardi: Castellanos va giù in area a contatto con Huijsen, il quale sembra mancare il pallone e colpire il suo polpaccio. L’arbitro  Orsato – non in grande forma – lascia correre ma, una volta richiamato, dal Var assegna il calcio di rigore. Dal dischetto Zaccagni è glaciale, spiazza Rui Patricio e firma l’1-0 biancoceleste.

Da segnalare che Bove, al momento della sostituzione, è stato colpito da una bottiglia di birra lanciata dagli spalti.

La Roma a quel punto sbanda, sembra accusare il colpo e rischia d’incassare il raddoppio avversario in almeno tre situazioni nel giro di pochi istanti. Ma il fortino di Mourinho regge. Il problema è che in avanti combina ben poco, complice il fatto che Dybala era uscito nell’intervallo e lì davanti si è spenta la luce. E la Roma al momento non sa ancora nulla sulle condizioni del suo giocatore migliore.

 

10 Gennaio 2024
© RIPRODUZIONE RISERVATA