SPORT DA COMBATTIMENTO
10:24 pm, 15 Novembre 23 calendario

Oktagon 2023 scalda i motori: attesa per il match iridato Faraoni-Stoica

Di: Redazione Metronews
Oktagon
condividi

Si entra nel vivo di OKTAGON 2023, lo show internazionale (presenti nella card 16 match, tutti di alto livello, inclusi due di MMA, con ben 3 titoli mondiali ISKA), da sempre punto di riferimento negli sport da combattimento.  Oktagon torna al Pala Ruffini di Torino il prossimo 18 novembre.

Oktagon 2023: la sfida più attesa

La sfida più attesa è il match iridato di kickboxing (ISKA) tra il fighter romano Mattia Faraoni (campione in carica) e il forte campione rumeno Bogdan Stoica, già detentore di cinture in vari circuiti internazionali (tra questi “Super Kombat”, “Enfusion”, “WAKO” e “WKU”).

Nella categoria ISKA fino a 59 kg (tra le più spettacolari per la velocità di esecuzione dei suoi principali interpreti) si affronteranno, sempre per il titolo mondiale, il milanese Mirko Flumeri(campione europeo in carica) e Takumi Terada della scuderia giapponese “Sagami Ono Krest” (tra le più popolari del circuito “K1”).

Cintura iridata in palio anche per l’ucraino Taras Hnatchuk opposto al rumeno Calin Petrisor, campione d’Europa ISKA (-70 Kg). I due campioni si affronteranno, sulla classica distanza dei titoli mondiali (5 round da 3 minuti), nelle regole della kickboxing (“fight code rules”), per il titolo fino a 70kg (nella storia di questa specialità, assegnato sempre a grandi campioni).

Taras, soprannominato “Babayaga” (nella lingua ucraina sta per “uomo nero”), è un “K.O.- man” d’eccezione, con pugni d’acciaio. Ed è già campione del mondo ISKA in una categoria superiore. Petrisor invece ha vinto il titolo europeo a Targoviste (Romania) il 3 giugno scorso, terminando, prima del limite, il greco Panagiotis Mitsinigkos al 4° round. Al suo attivo 35 vittorie e 8 sconfitte. È un puncher soprannominato “the Tank” (il carroarmato) e usa l’overhand (“gancio largo”) come arma d’attacco.

Oktagon

Spazio anche alla Muay Thai

Spazio anche alla spettacolare Muay Thai, con una sfida elettrizzante che ha reso popolari gli sport da combattimento nel nostro Paese. Combatteranno il neo campione del mondo WKU, l’italiano Giuseppe Gennuso contro il colombiano Julian Andres Londono (al suo attivo 43 vittorie , 6 KO e appena 3 sconfitte).

Quest’ultimo affronterà il giovane campione nisseno, star del galà “Evolution Fight” di Bruno Botindari di cui è allievo. A luglio ha conquistato la cintura mondiale “WKU” di Muay Thai (-57kg).

Grande attesa per Guiderdone

Grande attesa al “Pala Gianni Asti” anche per l’azzurro Christian Guiderdone, che guida un nutrito gruppo di fighter piemontesi. Nella main card di OKTAGON, il campione di Brandizzo iridato ISKA fino a 75kg di peso. Affronterà il temibile spagnolo-marocchino Mohamed Bullalmaun.

La grande novità di OKTAGON 2023 è il kickboxer italo-rumeno Yuri Farcas, che salirà sul ring contro un altro campione di nazionalità rumena: Florin Matei.

Per Farcas è un’importante occasione per combattere, a casa propria, davanti al pubblico, che, fino ad oggi, lo aveva solo ammirato in tv nel corso di “Road To ONE”, circuito di selezione “europeo” per i pesi massimi da lui vinto nel luglio scorso E sarà proprio nei pesi “massimi”, che Farcas affronterà il prossimo avversario, punta di diamante della nazionale rumena ai recenti mondiali ISKA.

 

«Di tutti i 25 OKTAGON passati questo è indubbiamente quello con maggiore pathos – ha dichiarato il fondatore dell’evento Carlo Di Blasi – Tutti e 3 i mondiali hanno un grande interesse sportivo, ma di questi Faraoni VS Stoica passerà alla storia perché il campione in carica ha deciso volontariamente di mettere in palio il suo titolo contro una vera leggenda del ring, già campione iridato in altri circuiti».

Il vincitore del match assurgerà ad un livello di popolarità internazionale raramente raggiunto ad oggi in Europa”.

L’evento vede, in prima fila, come presenting sponsor, il marchio Tsunami Nutrition (lo affiancheranno RTL 102.5 e Leone Sport nel ruolo di “gold sponsor”, assieme ai co-sponsor Clappit Printable e ai media partner Tuttosport e Samurai). Sotto il profilo televisivo OKTAGON vede, in prima fila, la presenza prestigiosa di DAZN, che trasmetterà live i 9 match più importanti della “card” a partire dalle ore 20:00, per intercettare la passione del grande pubblico italiano appassionato di “combat sports”.

Il galà della 26ima edizione, ideato dal promoter Carlo Di Blasi, avrà luogo al “Pala Gianni Asti” (nel quartiere torinese di Pozzo Strada) il prossimo 18 novembre.

I top match della card Oktagon 2023

Mattia Faraoni (ITA)-Bogdan Stoica (ROM) – ISKA WORLD TITLE FIGHT – 5 x 3min (95kg) K1. Mirko Flumeri (ITA) -Takumi Terada (JAP) – ISKA WORLD TITLE FIGHT – 5 x 3min (59kg) K1. Taras Hnatchuk (UKR)- Calin Petrisor (ROM)- ISKA WORLD TITLE FIGHT – 5 x 3min (70kg) K1. Yuri Farcas (ITA/ROM)-Florin Matei (ROM) – 3×3 (-105 Kg) FCR. Giuseppe Gennuso (ITA)-Julián Londoño (COL) – MUAY THAI – 3 x 3min (57kg). Christian Guiderdone (ITA) vs Mohamed Bullalmaun (MOR/ESP) – FIGHT CODE RULES – 3 x 3min – (75kg) K1

15 Novembre 2023
© RIPRODUZIONE RISERVATA