Milano
3:47 pm, 8 Novembre 23 calendario
3 minuti di lettura lettura

Volontario all’oratorio adescava minorenni per avere materiale pedopornografico

Di: Redazione Metronews
condividi

Oltre 12.500 video pedopornografici, decine di profili fake su Instagram per attirare minorenni convinti di parlare con coetanei e coetanee e una chat Telegram o Signal per scambiarsi il materiale illecito. Agivano così i due supposti pedofili, un 27enne di origini equadoregne e un 39enne italiano, residenti in provincia di Cremona e Monza Brianza, arrestati dai carabinieri di San Donato Milanese alcune settimane fa.

I due sono accusati di aver costituito un sistema di adescamento di minorenni in rete, con lo scopo di scambiarsi le immagini pedopornografiche. Dieci le vittime accertate tra le province di Monza Brianza, Milano e Treviso, ma secondo gli inquirenti potrebbero essere molte di più.

L’indagine, coordinata dalla Procura di Milano, è partita dalla denuncia presentata ai carabinieri di Peschiera Borromeo da una coppia preoccupata per gli improvvisi cambiamenti nelle abitudini e nei comportamenti del proprio figlio adolescente.

Uno dei pedofili era un animatore in oratorio a Monza

Nonostante gli accorgimenti tecnici adottati dai presunti adescatori per occultarsi sul web, le indagini hanno portato all’arresto del 27enne dell’Ecuador, rider e animatore in un oratorio monzese (persona con precedenti di polizia per reati della stessa natura) e, in un secondo momento, di un 39enne italiano, incensurato, impiegato in una ditta di autotrasporti milanese.

I successivi sviluppi hanno inoltre consentito di scoprire una vera e propria rete di abusi a danno di vari minorenni di età compresa tra gli 8 e i 17 anni. In svariati episodi gli arrestati hanno adescato i minorenni facendo loro credere di parlare con coetanei, femmine o maschi, inducendoli ad inviare materiale pornografico autoprodotto. Con tre giovani vittime, incontrate approfittando della loro ingenuità e riuscendo a guadagnare la loro fiducia, hanno consumato rapporti sessuali.

8 Novembre 2023
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo