SERIE A
3:40 pm, 25 Settembre 23 calendario

Mourinho, i conti della Roma non tornano

Di: Redazione Metronews
Mourinho Roma
condividi

Roma, Mourinho, i conti non tornano. Dopo il pari di Torino, il popolo giallorosso mugugna. È possibile parlare di crisi se, su 25 punti disponibili, la Roma ne ha messi in cascina solo 5? È possibile parlare di crisi se il gioco della squadra giallorossa stenta e prospera – si fa per dire – di fiammate dei singoli (vedi alla voce Lukaku, al terzo gol consecutivo, e Dybala)?

Mourinho, Roma ancora lo ama, Levy del Tottenham lo critica

Proprio su questo tema ieri ha parlato in un’intervista a Bloomberg, il presidente del Tottenham Daniel Levy, il quale ha ammesso alcuni errori nella sua gestione del club. In primis riguardo alla scelta dell’allenatore, citando in causa nomi del calibro di José Mourinho e Antonio Conte.

Il presidente ha chiaramente criticato i due tecnici: «Dopo l’addio di Pochettino volevamo provare qualcosa di nuovo e quindi abbiamo scelto Mourinho e Conte – ha dichiarato Daniele Levy -. Loro hanno un modo di pensare diverso dal nostro e ci hanno offerto una nuova prospettiva del calcio, ma non andava bene. Noi vogliamo vincere 4-3 con un calcio offensivo, a loro invece non importa se devono difendere un 1-0». Insomma, il Tottenham si è pentito. La Roma sicuramente no, ma di certo il gioco squadrato e brutalista proposto finora dal tecnico lusitano sta facendo nascere a Roma le prime critiche che, in assenza di risultati (tredicesimo posto a cinque punti), trovano un terreno molto fertile.

Normale che adesso tutto dipenda dalla trasferta di Marassi, dove la Roma è attesa dal Genoa. 

Sicuramente il capitano, Lorenzo Pellegrini, ci sarà. Il problema, con una difesa che non convince, è quello delle condizioni di Chris Smalling. Il quale a causa di una lesione muscolare salterà non solo il Genoa, ma forse anche il Frosinone.

Con Smalling ko e Kumbulla che si rivedrà solo a dicembre, rischia seriamente di non esserci rotazione in difesa. Per questo motivo il pacchetto arretrato sarà riproposto tale e quale. Anche con Ndika, che a Torino ha sofferto tantissimo e molto ha sbagliato.  Karsdorp insidia Kristensen per un posto sulla fascia, Spinazzola va verso la conferma sulla sinistra. In mezzo tutto dipenderà dalle condizioni di Pellegrini e Aouar: uno dei due completerà il reparto di centrocampo insieme a Cristante e Paredes. Davanti impossibile rinunciare a questo Lukaku. Mentre attente valutazioni verranno fatte su Dybala, un altro fragile di questa rosa che va centellinato.

25 Settembre 2023
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo