Milano
3:11 pm, 19 Settembre 23 calendario

Sgomberato lo Splendor, la protesta degli studenti delle tende

Di: Redazione Metronews
condividi

«La lotta per una città accessibile non vuole fermarsi, pianteremo le nostre tende alle 18 davanti a Palazzo Marino». Lo fa sapere il movimento studentesco Tende in piazza, dopo lo sgombero avvenuto questa mattina a Milano, all’ex cinema Splendor di viale Gran Sasso, che gli studenti avevano occupato sabato mattina, 16 settembre.
«Questa mattina gli studenti e le studentesse all’interno dell’ex cinema Splendor sono stati svegliati da celere e Digos in assetto da sgombero», scrivono in una nota, precisando che «tutti gli studenti che si trovavano presenti nello spazio sono stati identificati, indagati e fatti uscire in strada». «La decisione di sgomberarci con queste modalità – spiegano – ci appare surreale: non è stato mostrato alcun interesse da parte del Governo ad aprire un canale di comunicazione che potesse venire incontro alle nostre richieste e necessità, e appena è stato possibile, senza alcun tipo di preavviso, siamo stati oggetto di un dispiegamento di forze e di un’aggressività evidentemente ingiustificati. Anche nel portare avanti lo sgombero, la Questura non ha mostrato alcun rispetto umano nei confronti degli studenti e delle studentesse che fin dall’inizio hanno adottato una postura non violenta». In serata gli studenti si sono accampati davanti a Palazzo Marino. Molte le attestazioni di solidarietà tra cui quella di Cgil Milano e Cgil Lombardia.

Sgomberati gli studenti delle tende

Lo spazio, rivendicano gli studenti, era stato occupato «per restituire un luogo di socialità, aggregazione e auto-organizzazione all’intero quartiere e a tutta la città. In questi primi giorni moltissimi cittadini sono venuti a mostrare solidarietà nei nostri confronti e a chiederci dell’assemblea di quartiere che stavamo organizzando per domenica prossima, e altrettanti hanno espresso il loro supporto nelle ultime ore, durante lo sgombero».
«E in mezzo a tutto ciò – attaccano gli ex occupatni – è ancora silenzio stampa da parte del Comune di Milano in merito alla nostra situazione. Pretendiamo che il Comune che amministra la nostra città abbia il coraggio di esporsi in merito alla risposta vergognosa che stiamo avendo da parte del Governo». Per venerdì pomeriggio il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, come già annunciato nei giorni scorsi, ha invitato a Palazzo Marino le rappresentanze studentesche, tra cui esponenti del movimento delle tende, e i rettori degli atenei lombardi.

 

19 Settembre 2023
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo