russia
1:33 pm, 10 Luglio 23 calendario

Nato, il Cremlino minaccia: “Da adesione Ucraina conseguenze molto negative”. Stoltenberg: “Arriverà messaggio chiaro”

Di: Redazione Metronews
L'ira del Cremlino
condividi

Il Cremlino ha avvertito che l’adesione dell’Ucraina alla Nato avrebbe conseguenze «molto negative» per la sicurezza mondiale, in vista del vertice dell’Alleanza in Lituania domani.

Il Cremlino: Ucraina nella Nato “pericolo assoluto”

«L’adesione dell’Ucraina alla Nato avrebbe conseguenze molto, molto negative per l’intera architettura di sicurezza in Europa, che è già semidistrutta», ha detto il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov, aggiungendo che rappresenterebbe anche «un pericolo assoluto, una minaccia per la Federazione russa. Conoscete la posizione assolutamente comprensibile e coerente della Federazione russa secondo cui l’adesione dell’Ucraina alla Nato richiederà una risposta ferma da parte nostra»».

La Lituania: “Da vertice non discussioni ma decisioni”

«Non dobbiamo permettere alla Russia di minacciare la nostra unità», ha però dichiarato il presidente lituano, Gitanas Nauseda, in un punto stampa a Vilnius con il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, alla vigilia del summit della Nato. «L’ambizione fin dal primo momento della Lituania è che il summit sia caratterizzato non da discussioni ma da decisioni che sono essenziali per tutta l’Alleanza. La situazione della sicurezza in Europa, nel nostro vicinato, non lascia spazio a nessuna inazione. Dobbiamo andare avanti in modo veloce e decisivo. Tutti comprendiamo che solo la vittoria riporterà stabilità e sicurezza in Europa. Gli alleati devono concordare su ulteriore supporto militare all’Ucraina fino alla completa liberazione del suo territorio. Comprendiamo anche come l’Ucraina debba essere pienamente integrata nella struttura di sicurezza transatlantica e diventare un membro della Nato. Il tempo di ripetere le promesse è finito. E’ ora di concordare su come vogliamo raggiungere questo. La prospettiva dell’adesione è estremamente importante per un Paese che combatte eroicamente contro il mostro russo da quasi un anno e mezzo e Vilnius deve essere il posto da dove le buone notizie raggiungano gli ucraini».

Stoltenberg

«Non c’è una decisione finale ma ci sarà unità tra gli Alleati e un forte messaggio sull’Ucraina», ha dichiarato il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg. «Ho proposto un pacchetto che include tre elementi: un programma con sostegno pratico per assicurare la piena interoperabilità tra le forze ucraine e le forze Nato. L’altro elemento è l’istituzione del Consiglio Nato Ucraina, una piattaforma per confrontarsi e decidere insieme il terzo elemento è portare il processo per l’adesione da due a una fase», ha spiegato.

Mosca: “Wagner fedele a Putin”

I comandanti del gruppo Wagner, in un incontro con il presidente russo Vladimir Putin al Cremlino, hanno assicurato di essere «suoi fedeli sostenitori e di essere pronti a continuare a combattere per la loro patria». Lo ha riferito il portavoce della presidenza russa, Dmitri Peskov. Lo riporta Ria Novosti. Secondo quanto da lui stesso riferito, l’incontro al Cremlino – a cui era presente anche il capo della Wagner Prigozhin – è avvenuto il 29 giugno ed erano state convocate «35 persone» per discutere anche del tentato ammutinamento del 24 giugno.

10 Luglio 2023
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo