Roma
5:12 pm, 3 Luglio 23 calendario
3 minuti di lettura lettura

Pantheon a pagamento: il ministro Sangiuliano in fila col biglietto

Di: Redazione Metronews
Pantheon a pagamento
condividi

Oggi è il primo giorno in cui l’accesso al Pantheon è a pagamento. Il ministro della Cultura Gennaro ha fatto la fila con il biglietto elettronico ed è entrato nel monumento più visitato della Capitale.

Pantheon a pagamento: il ministro Sangiuliano in fila col biglietto

«Questo è un impegno che io avevo assunto poco dopo il mio arrivo al ministero. In genere le cose in Italia richiedono anni, mentre in pochissimi mesi siamo riusciti a realizzare prima l’impianto amministrativo e poi l’impianto anche tecnico per arrivare a questo punto». Lo ha detto il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, conversando con i giornalisti all’ingresso del Pantheon nella giornata di debutto dell’ingresso a pagamento.

«Consentitemi di avere un pò di orgoglio. Questo è il sito museale più visto in Italia, con nove milioni di visitatori. Il biglietto – sottolinea il ministro – è abbastanza modico, appena 5 euro. Basti pensare che a Parigi anche a Les Invalides, dove c’è la tomba di Napoleone, si paga. Quindi non vedo perché noi non dovevamo far pagare».

Esentati i cittadini romani

«I cittadini romani – precisa il ministro – sono esenti, vale tutto il sistema di modalità gratuite già garantite per una serie di categorie, ad esempio i giovani fino a 18 anni non pagano nulla, fino a 25 anni pagano due euro» che ora sono 3 euro perchè c’è l’aggiunta di un euro come contributo per l’Emilia Romagna alluvionata.

«Le persone disabili e i loro accompagnatori non pagano, come non pagano – ricorda Sangiuliano- i docenti quando portano qui le scolaresche. Ci sono anche qui le domeniche gratuite, ci sono i tre giorni che io ho aggiunto, il 25 aprile, il 2 giugno e il 4 novembre».

«I miei tempi – rivendica infine il ministro – non sono i tempi del passato, prima le cose si dicevano per 20 anni e poi non venivano realizzate. Tutti parlavano del Museo della Shoah e noi invece abbiamo portato avanti la sua realizzazione».

3 Luglio 2023
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo