vacanze
12:19 pm, 3 Luglio 23 calendario

Biglietti aerei alle stelle, il Garante convoca un tavolo con le compagnie

Di: Redazione Metronews
condividi

Biglietti aerei alle stelle. Tornata la voglia di viaggiare, ma volano anche i prezzi dei biglietti aerei. E così Mister Prezzi vuole vederci chiaro.

Biglietti aerei alle stelle, Garante convoca tavolo con le compagnie

Il Garante per la sorveglianza dei prezzi Benedetto Mineo, su indicazione del ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, ha convocato per martedì 4 luglio i rappresentanti delle principali compagnie aeree interessate dai maggiori rincari. Gli incontri – sottolinea una nota – consentiranno di analizzare le dinamiche dei prezzi dei biglietti e saranno propedeutici all’immediata convocazione di una commissione di allerta rapida sul caro-voli.

Chi in questi giorni sta organizzando una vacanza estiva nelle località di mare più gettonate d’Europa e del resto del mondo, dovrà fare i conti con tariffe dei biglietti aerei che hanno raggiunto livelli astronomici. Lo afferma Assoutenti, commentando la decisione del Garante per la sorveglianza dei prezzi di convocare le compagnie aeree per capire l’andamento delle tariffe nel nostro paese.

Assoutenti: ecco i prezzi per l’Europa

L’associazione ha realizzato uno studio che rivela come per alcune tratte europee i biglietti costino oramai quasi quanto un volo a lungo raggio per New York: ad esempio per volare da Roma a Rodi, partendo il 12 agosto e tornando il 19 agosto, servono almeno 696 euro, 694 euro da Milano a Tenerife, contro i 743 euro del volo a/r Roma-New York. Superano i prezzi dei voli intercontinentali i biglietti per l’Egitto: nello stesso periodo (12-19 agosto) per andare da Milano a Sharm el Sheikh si spendono almeno 950 euro, mentre per la tratta Roma-Marsa Alam si parte da 778 euro. Costosissimo anche volare su Creta (530 euro da Roma) e Monastir (654 euro da Milano).

I prezzi superano i 1.300 euro per andare alle Mauritius (1.309 euro da Roma), Maldive (1.415 euro da Milano) e Thailandia (Roma-Phuket 1.554 euro). Tra le mete prese in esame il prezzo più alto è quello per i voli con destinazione Zanzibar: partendo da Roma occorre mettere in conto una spesa minima di quasi 1.700 euro tra andata e ritorno – conclude Assoutenti.

Voli per la Sicilia quanto per New York

Il Codacons chiede di essere convocato alla riunione di domani con le compagnie aeree finalizzata ad analizzare l’andamento delle tariffe per i voli nazionali. «Vogliamo sottolineare ancora una volta le anomalie che si registrano in Italia sul fronte del trasporto aereo – spiega il Codacons.

 Alcuni voli, come quelli per la Sicilia, arrivano a raggiungere in determinati periodi dell’anno i prezzi dei biglietti per gli Stati Uniti, con ripercussioni enormi sugli utenti che hanno necessità di spostarsi in aereo lungo la penisola, magari in occasione delle feste. Una speculazione su cui già l’Antitrust, a seguito di esposto Codacons, – si fa rilevare – ha aperto una istruttoria finalizzata ad accertare la sussistenza di eventuali cartelli tra vettori aerei, e che vogliamo ancora una volta denunciare nel corso del tavolo convocato per domani perchè crediamo che, al di là della rappresentanza del Cncu, per dare forza e utilità a questi incontri sia indispensabile dare voce a chi da sempre segue con attenzione la questione dei prezzi dei biglietti e può quindi fornire un contributo concreto al Garante».

 

 

3 Luglio 2023
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo