Torino
8:18 pm, 23 Giugno 23 calendario
3 minuti di lettura lettura

Buttigliera Alta: rapina in casa, in ostaggio anche la vicina

Di: Redazione Metronews
Rapina in casa
condividi

Paura ieri mattina a Buttigliera Alta, dove tre banditi hanno messo a segno una rapina in casa sequestrando due persone. In ostaggio anche una vicina che aveva sentito dei rumori sospetti.

Buttigliera Alta: rapina in casa, in ostaggio anche la vicina

I rapinatori sono entrati in azione in pieno giorno, scegliendo di colpire la località sulle colline torinesi. Dopo aver forzato una porta finestra sono entrati nella villa di un facoltoso imprenditore. L’uomo non era in casa, ma erano invece presenti suo figlio e una sua amica.

I banditi non si sono persi d’animo e hanno legato i due con del filo elettrico. Subito dopo uno di loro è rimasto a sorvegliare gli ostaggi, mentre gli altri due rovistavano la casa in cerca di denaro e preziosi. Il trambusto ha messo in allarma un’anziana vicina di casa. La donna ha raggiunto la villa attigua, ma uno dei rapinatori l’aveva vista mentre si avvicinava.

Non appena l’anziana vicina si è avvicinata alla porta di casa, uno dei malviventi l’ha trascinata dentro e l’ha costretta a sdraiarsi accanto agli altri due ostaggi. A quel punto i banditi hanno avuto tutto il tempo di raccogliere denaro e gioielli nella villa dell’imprenditore. Poi sono passati a quella della vicina.

Una volta in possesso del bottino sono fuggiti, lasciando i tre ostaggi in preda alla paura. Le vittime infatti si sono decise a liberarsi e a chiamare aiuto solo dopo alcuni minuti. Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Secondo le testimonianze del ragazzo, della sua amica e della vicina, i tre non sembravano avere un accento straniero.

È probabile che il terzetto abbia effettuato dei sopralluoghi prima di colpire.

(Immagine d’archivio)

23 Giugno 2023
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo