juventus
2:04 pm, 23 Gennaio 23 calendario

Classifica e processi: i due mesi da urlo della Juve

Di: Redazione Metronews
Juventus plusvalenze
condividi

Il ritardo in classifica da superare (è ripartita da -15 punti in campionato), la grana giustizia da affrontare: nei prossimi mesi la Juventus dovrà provare a tenere botta, magari vincendo la Coppa Italia o provando a conquistare l’Europa League (a febbraio c’è lo spareggio con il Nantes), scorciatoia per un posto in Champions. Sul fronte della giustizia, invece, i prossimi saranno due mesi da brivido per il club bianconero.

Juve, due mesi da urlo

Entro fine gannaio saranno pubblicate le motivazioni della Corte di Appello della Figc per il caso plusvalenze e la Juventus avrà un mese di tempo per presentare l’annunciato ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport del Coni, terzo e ultimo grado della giustizia sportiva. L’udienza dovrebbe essere fissata nel giro di un paio di settimane e si potrebbe tenere tra fine febbraio e inizio marzo.

Il Collegio presieduto dalla giurista napoletana Gabriella Palmieri Sandulli non potrà entrare nel merito della sentenza e quindi ridurre o aumentare la penalizzazione ma solo rilevare eventuali vizi di forma o violazioni, rimandando in questo caso l’atto alla Corte d’Appello per una nuova determinazione. Altrimenti confermerà quanto stabilito dall’organismo della Figc.

Sul piano sportivo l’esame più temuto è quello dell’Uefa che non arriverà prima della tarda primavera, forse a giugno. Le eventuali sanzioni potrebbero quindi avere un impatto sulle competizioni europee future a cui dovesse essere ammessa la Juventus.

Poi c’è la giustizia ordinaria: il 27 marzo ci sarà l’udienza preliminare dell’inchiesta Prisma. In quell’occasione, in virtù della possibile violazioni delle Norme Organizzative Interne Federali (Noif), si discuterà delle richieste di rinvio a giudizio per gli ex dirigenti bianconeri presentate dalla procura di Torino per falso in bilancio, e dell’istanza del club per spostare il procedimento da Torino a Milano.

23 Gennaio 2023
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo