ucraina
12:13 pm, 7 Gennaio 23 calendario

Mosca vuole nuove mobilitazioni di truppe. Dagli Usa corazzati Bradley a Kiev

Di: Redazione Metronews
condividi

Mosca sarebbe pronta a mobilitare, dopo i 300mila dello scorso ottobre, altre centinaia di migliaia di soldati da mandare al fronte.

Mosca vuole truppe nuove

A dirlo è il il vice capo dei servizi segreti ucraini, Vadym Skibitsky, secondo il quale ciò dimostrerebbe che il presidente russo Vladimir Putin non ha intenzione di porre fine alla guerra. Del resto la tregua unilaterale di Putin per il Natale ortodosso, è stata violata più volte: le forze russe hanno ucciso civili con attacchi condotti nelle ultime 24 ore nella regione del Donetsk, come spiega il capo dell’amministrazione militare del Donetsk.

Tank russi

Nelle ultime 24 ore sono stati segnalati attacchi in almeno sette regioni dell’est e del sud dell’Ucraina, che hanno provocato la morte di almeno tre persone e il ferimento di altre 14, riferisce Kiev Independent. Il presidente russo, Vladimir Putin, aveva proposto all’Ucraina una tregua natalizia delle ostilità, ma il suo omologo Volodymyr Zelensky ha respinto l’offerta sostendendo che si trattava di un tentativo di fermare le avanzate delle forze ucraine nel Donbass. Da parte sua, il governatore della regione di Kherson, Yaroslav Yanushevich, ha scritto su Telegram che la regione è stata bombardata 39 volte in 24 ore dalle truppe di Mosca. Il bilancio, ha precisato, è di un morto e sette feriti fra i civili.
Nell’oblast orientale di Donetsk, il governatore Pavlo Kyrylenko ha dichiarato che due civili sono stati uccisi venerdì a Bakhmut e nella vicina città di Krasna Hora. Altri sette sarebbero rimasti feriti. Il governatore di Kharkiv, Oleh Syniehubov, ha affermato che le truppe russe stanno «terrorizzando» i civili nella regione nord-orientale. Non sono state segnalate vittime, ma gli edifici residenziali e commerciali hanno continuato a essere presi di mira.

Un tank M3 Bradley

Corazzati Usa Bradley per Kiev

Il segretario alla Difesa degli Stati Uniti, Lloyd Austin, ha avuto un colloquio col suo collega ucraino, Oleksii Reznikov, per discutere dell’impegno statunitense per l’invio di oltre 3 miliardi di dollari di nuovi aiuti militari. Austin ha ribadito il suo impegno nell’incoraggiare gli Alleati e i partner a fare ulteriori donazioni a Kiev di sistemi di difesa aerea, veicoli da combattimento e altro equipaggiamento necessario a sostenere l’Ucraina nella difesa della propria sovranità e integrità territoriale, “per tutto il tempo che sarà necessario”. Nel nuovo pacchetto di aiuti usa sono compresi, tra l’altro, i mezzi corazzati Bradley, altri veicoli corazzati, sistemi di artiglieria e munizioni.

7 Gennaio 2023
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo