SALUTE
10:22 pm, 20 Dicembre 22 calendario

Salute, un progetto a servizio della donna

Di: Redazione Metronews
condividi

Presentato oggi a Palazzo Baleani il “Progetto per la salute e il benessere della donna”. Una iniziativa che ha come obiettivo principale la cura delle donne di ogni età con percorsi terapeutici mirati e trattamenti specifici. Per la realizzazione del progetto è prevista la costituzione di un Centro che avrà il compito di coordinare specialisti e servizi di diverse discipline a vantaggio della popolazione femminile di Roma e del territorio regionale.

Il progetto, promosso dalla Sapienza e dal Policlinico universitario Umberto I, di concerto con la fondazione Atena Onlus, vede la collaborazione anche della Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori). La conferenza si è svolta alla presenza della rettrice Antonella Polimeni, dell’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato, del direttore generale del Policlinico Umberto I Fabrizio d’Alba, del presidente nazionale della Lilt Francesco Schittulli e della presidente di Atena Donna Carla Vittoria Cacace.

Un progetto a servizio della donna

«Questo progetto – ha detto  la rettrice della Sapienza Antonella Polimeni – è stato fortemente voluto dall’Ateneo, che mette a disposizione gli spazi di Palazzo Baleani per ospitare un servizio integrato e multidisciplinare. Un servizio finalizzato a un’assistenza a 360 gradi, quanto più facilmente fruibile, per la prevenzione e la cura delle donne di ogni età. Sapienza conferma il suo impegno alla tutela e alla promozione della salute pubblica e del benessere. Anche dei soggetti più “fragili”, in sinergia con enti, istituzioni, associazioni e strutture sanitarie del territorio. Ponendo in questo caso, grazie all’attivazione del Centro, particolare attenzione alla salute delle donne».

«Questo Progetto messo in campo con la Sapienza e grazie al coinvolgimento di importanti soggetti dell’associazionismo – dichiara il direttore generale Policlinico Umberto I Fabrizio d’Alba – sarà in grado di accogliere le richieste di salute delle donne ed accompagnarle per tutto il percorso della loro vita. Palazzo Baleani rappresenterà un modello virtuoso perché in grado di mettere a sistema pezzi importanti del sistema sanitario regionale – Policlinico Umberto I e IFO – con le loro rete di professionisti ultra specializzati, con realtà importanti del mondo del sociale.Una collaborazione che, con l’unione di tutti i professionisti sviluppa un progetto innovativo, con l’obiettivo di promuovere non solo la cura ma anche il benessere della donna».

«La Fondazione Atena onlus – questo ha dichiarato la Presidente di Atena Onlus Carla Vittoria Cacace – è stata creata nel 2001 e sulla base di 20 anni di volontariato da me svolto nella sanità a favore delle donne, è nata Atena Donna. La Fondazione e Atena Donna, per svolgere la loro attività si avvalgono della professionalità di molti valenti e prestigiosi medici. Vere eccellenze nella sanità, che permettono di coprire tutti gli aspetti delle patologie. E che, in quanto membri del comitato scientifico della fondazione, rappresentano un patrimonio di competenze e idee relativamente ad ogni campo della sanità e della ricerca. La naturale evoluzione di questi anni di attività in favore della salute femminile è sfociata nell’idea di un Centro dedicato alla Salute ed al Benessere delle Donne».

20 Dicembre 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo