RIQUALIFICAZIONE
9:00 pm, 20 Dicembre 22 calendario

Pietralata, un murale mangiasmog

Di: Redazione Metronews
condividi

Pietralata, un murale mangiasmog. Un nuovo simbolo per la rinascita del quartiere nel segno della creatività sostenibile e dell’innovazione. Ma in una certa misura anche un “regalo” per Roma, ispirato alle keyword “rispetto ed equilibrio”, scelte da circa 600 ragazzi italiani.

È tutto questo “Usawa” (nella lingua africana swahili significa “equilibrio”), il nuovo murale realizzato con le eco-pitture Airlite. Che trasforma così la fermata della stazione ATAC metro B di Pietralata in una nuova “porta d’ingresso” della street art sostenibile a Roma. Il nuovo murale – il secondo dopo quello realizzato a Borgo Universo – rientra nell’ambito del progetto “Costellazioni” di Negroni. Nato per offrire spazi di condivisione e collaborazione ai giovani d’Italia e per favorire iniziative e ricadute positive sui territori e sulla comunità locale.

L’opera nella Città Eterna è firmata dal giovane street artist napoletano, Giovanni Anastasia. Già autore con il francese Zoer del murale Nuru (“giorno di luce” nella lingua africana swahili), realizzato a Borgo Universo (ad Aielli, nell’aquilano) per Costellazioni.

A Pietralata un murales mangiasmog: ogni giorno assimila lo smog di 15 auto a benzina euro 6

Grazie all’utilizzo delle vernici Airlite, i due murales sono complessivamente in grado di neutralizzare lo smog come farebbe una superficie di oltre 100 mq coperta da alberi ad alto fusto, assimilando così lo smog di circa 22 auto benzina euro 6 ogni giorno. Nello specifico del murale della metropolitana di Pietralata, “Usawa” con i suoi 70 metri quadrati permetterà di ripulire l’aria come farebbe un bosco di pari superficie, assorbendo lo smog di circa 15 auto benzina euro 6 al giorno.  

«Per questo primo anno di Costellazioni – ha dichiarato Claudia Ferrari, responsabile Marketing Salumi Negroni – abbiamo scelto due luoghi che, per la loro valenza simbolica, esprimono al meglio i concetti di valorizzazione e di rinnovamento che stanno alla base del progetto. Da una parte, il piccolo Borgo Universo rappresenta uno straordinario esempio di rinascita grazie all’arte e all’astronomia; dall’altra, Roma è ormai una delle grandi capitali di riferimento mondiale per la street art, diventata negli ultimi anni un forte driver di riqualificazione soprattutto delle periferie capitoline. Anche la scelta degli artisti non è casuale: per il piccolo borgo abruzzese abbiamo scelto uno street artist di fama internazionale come Zoer, che ha lavorato a quattro mani con Giovanni Anastasia. Per la grande metropoli, invece, un giovane emergente dell’arte di strada, Anastasia appunto».  

Il murale di Giovanni Anastasia riproduce un corpo in un equilibrio che, nella danza, diventa forza creatrice. «Così come un danzatore o un circense ricerca l’equilibrio dall’inizio alla fine della sua performanceha spiegato l’artista napoletanocosì un artigiano, un vasaio o un contadino sono spinti dalla loro stessa forza creatrice. Con questa opera intendo quindi stimolare la fantasia di chi la guarda e valorizzare temi importanti come il rispetto del territorio e il saper fare».

Il progetto Costellazioni di Negroni a Pietralata è stato realizzato con la direzione artistica di Yourban 2030, in coordinamento con ATAC Roma. Una collaborazione che prevede la valorizzazione e riqualificazione urbana dell’area verde antistante la fermata metro B di Pietralata nei primi mesi del 2023. 

20 Dicembre 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA