fiumicino
3:17 pm, 20 Dicembre 22 calendario

Innovation Hub Fiumicino, Benetton: via a nuova Call 4 Ideas per startup

Di: Redazione Metronews
condividi

Aeroporti di Roma ha lanciato la seconda ”Call for Ideas” per selezionare 8 nuove startup provenienti da tutto il mondo che avranno l’opportunità di sviluppare i loro progetti direttamente nell’Innovation Hub di AdR. In questo nuovo round del programma di accelerazione, è previsto non soltanto un sostegno economico maggiore, fino a 105mila euro, di cui 50mila euro nel capitale delle startup selezionate, ma – a fronte di un esito positivo dei progetti – le startup potranno anche contare su potenziali opportunità commerciali fino a 2 milioni di euro. Per sessanta giorni, fino al 16 febbraio 2023, startup da tutto il mondo potranno proporre idee e progetti per ridefinire l’utilizzo dell’infrastruttura aeroportuale da parte dei passeggeri, valorizzando il miglioramento delle performance e della qualità dei servizi di AdR offerti a passeggeri e vettori, con un percorso sempre più orientato all’Open Innovation.

La formula delle call

La formula adottata ricalca quella della prima edizione – che ha registrato un grande successo con l’adesione di oltre 100 startup, fondate in gran parte da “under 30” – con alcune novità. Prima fra tutte, in ottica ESG, l’inserimento di criteri di valutazione incentivanti per la Diversity and Inclusion, che prende in considerazione sia le misure adottate dalle startup rispetto a temi quali la parità di genere e l’inclusione, sia i risultati concretamente raggiunti, come la rilevanza della componente femminile e giovanile – under 40 – in termini di partecipazione societaria.

Crescono anche i partner di primo piano, italiani e internazionali, a supporto della Call 4 Ideas, tra cui Plug and Play Tech Center, il più importante investitore privato in startup della Silicon Valley con più di 60.000 startup in portafolio, Airports for Innovation, network dedicato all’innovazione lanciato lo scorso anno da Adr e Aena, a cui ora hanno aderito anche altri aeroporti internazionali, oltre a partner di business a livello nazionale ed internazionale.

Alessandro Benetton

Il Presidente di Edizione spa, Alessandro Benetton, dando il via alla nuova fase per l’acceleratore europeo per startup, ha commentato: “Avevo raccontato che tra i
vantaggi di un acceleratore, per le startup, ce ne sono soprattutto 3. La possibilità di accedere a degli investimenti, sviluppare competenze ed entrare a far parte di network di
valore – sottolinea Benetton – Su queste stesse direttive abbiamo impostato la seconda Call 4 Ideas. I giovani imprenditori selezionati, infatti, accederanno a un programma di
8 mesi e potranno ricevere fino a 105.000 euro di investimento per ognuno dei loro progetti.Chi riuscirà a superare la fase iniziale di sperimentazione potrà fornire, dopo una valutazione da parte dell’Innovation Cabin Crew di Adr, i propri servizi ad Aeroporti di Roma, il principale asset aeroportuale del Gruppo Atlantia, con contratti di partnership fino a 2 milioni di euro”. Benetton spiega inoltre che, durante il programma, le startup avranno poi la “possibilità di entrare in contatto con i nostri partner italiani e internazionali, tra tutti Plug and Play Tech Center e PwC: parliamo da un lato del più importante investitore privato in startup della Silicon Valley e dall’altro di una società di consulenza che opera in oltre 150 Paesi“.

Accelerazione

Il periodo di accelerazione sarà della durata massima di otto mesi, e il numero di ambiti di lavoro proposti è stato esteso, rispetto alla Call for Ideas precedente, a otto argomenti: Predictive Maintainance, soluzioni che abilitino la manutenzione preventiva tramite l’utilizzo di tecnologie innovative; Enhance Terminal Processes,  soluzioni che consentano maggiore efficienza/ efficacia dei processi; Improve Airside Operations, soluzioni che miglioramento il turnaround degli aeromobili; Environmental Impact, soluzioni che puntano a ridurre l’impatto ambientale e i consumi energetici; Community Sustainability,  soluzioni che creino valore per il territorio, le comunità locali e l’ambiente; Passenger Experience, soluzioni che aumentino la qualità offerta ai nostri passeggeri non solo in aeroporto ma anche prima e dopo il volo; Commercial Opportunities,  soluzioni volte ad aumentare le opportunità di vendita; Disruptive Solutions, un ambito totalmente libero dove ogni startup potrà proporre una soluzione senza alcun vincolo tematico.

Le nuove startup che saranno selezionate avranno l’opportunità di lavorare ai loro progetti direttamente dall’Innovation Hub di Aeroporti di Roma, il primo acceleratore industriale nel cuore di uno scalo aeroportuale, con caratteristiche uniche in Europa e con un taglio internazionale, inaugurato lo scorso ottobre presso il Terminal 1 di Fiumicino; un ecosistema di circa seicentocinquanta metri quadri dedicato a creare nuove sinergie, con la mission di generare valore individuando gli startupper del futuro che contribuiranno a sviluppare soluzioni in grado di ridefinire i paradigmi dell’industria. In questo modo le startup potranno sviluppare i propri progetti e prototipi direttamente nei Terminal, a contatto con esperti aeroportuali e passeggeri, nonché con il costante supporto di un team Adr dedicato all’Open Innovation, l’Innovation Cabin Crew.
Per la seconda Call For Ideas, le startup potranno contare anche sulla collaborazione di grandi partner italiani ed internazionali che lavoreranno a stretto contatto con loro e Adr durante il programma di accelerazione. È possibile partecipare alla Call For Ideas selezionando l’ambito di lavoro all’interno del sito AdR  e sottoponendo il proprio progetto all’interno del portale.LM

20 Dicembre 2022 ( modificato il 10 Gennaio 2023 | 19:50 )
© RIPRODUZIONE RISERVATA