2:25 pm, 20 Dicembre 22 calendario

Il 2022 di SportOne (Agosto)

A cura di ACS
condividi

Lo sport non va in vacanza perché ad agosto riparte il campionato di calcio; a Monaco di Baviera nel format di una mini-olimpiade si svolgono i campionati europei di molte discipline, tante medaglie per il nuoto italiano e molto altro come la ripartenza del calcio ucraino tra speranza e paura.

Riparte il campionato ucraino di calcio in una parvenza di normalità
In una parvenza di normalità, prova a ripartire lo sport ucraino col campionato nazionale di calcio, che inizia nello scenario di una guerra ormai lunga sei mesi dall’invasione russa.
Brevissima la cerimonia d’inizio nello stadio di Kiev, senza pubblico per evitare che gli spalti diventino bersaglio di attacchi russi, giocatori di Shakthat Donetsk e Metalist in campo con le bandiere ucraine ed il messaggio tradotto come “Voi russi ci fate la guerra, noi ucraini giochiamo a calcio, e facciamo anche il campionato.”
Partite a porte chiuse, presso impianti situati nella parte occidentale del Paese dotati di rifugio anti-aereo allo scopo di proteggersi in caso di attacchi, per permettere ai tifosi di seguire gli incontri c’è la disponibilità dello streaming gratis nella piattaforma YouTube.
Tuttavia quanto avviene durante Rukh-Metalist rappresenta l’emblema della surreale situazione di una crudele realtà, la partita viene sospesa più volte per l’allarme bombe risuonato a Lviv, la durata complessiva è di ben 4 ore e 27 minuti.

Parte la nuova stagione calcistica dei maggiori campionati europei, anticipata rispetti agli anni precedenti per fare spazio ai mondiali di calcio previsti dal 21 novembre al 18 dicembre, in Italia si comincia con i primi turni i Coppa Italia, la partite inaugurali della Serie A si giocano il 13 agosto.
Il primo trofeo europeo è la Supercoppa vinta dal Real Madrid sull’Eintracht Francoforte, sorteggiati i gruppi delle tre competizioni europee per club quali Champions League, Europa e Conference League, in quest’ultima la Fiorentina vi accede dopo aver superato nello spareggio gli olandesi del Twente, tornando a giocare dopo qualche anno fuori dei confini italiani.

Monaco di Baviera è il centro dello sport continentale, quasi una mini-olimpiade perché ospita le competizioni europee di molte discipline quali arrampicata, atletica, beach volley, canoa, canottaggio, ciclismo, ginnastica artistica, tennis tavolo e triathlon.
Nell’atletica, l’Italia colleziona tre medaglie d’oro (Jacobs, Tamberi e Crippa), due argenti e sei bronzi classificandosi al settimo posto del medagliere.

Importante le affermazioni di Jacobs e Tamberi, che dopo le noie dell’ultimo periodo trovano quelle vittorie che danno soprattutto fiducia nel continuo delle rispettive carriere, grande gioia per Yeman Crippa sui 10.000 metri dopo la fantastica rimonta degli ultimi metri.

Roma ospita la XXXVI edizione dei campionati europei di nuoto, marcatamente segnati dai colori azzurri con l’Italia che domina il medagliere per un’edizione memorabile, totalizzando ben 67 medaglie (24 ori, 24 argenti e 19 bronzi).
Basti pensare che l’anno scorso, nell’edizione di Budapest posticipata di dodici mesi causa pandemia l’Italia vinse 44 medaglie, certamente vanno ricordati alcuni fattori esterni come l’assenza degli atleti russi, ma va sottolineato comunque lo stato florido di tutto il movimento nazionale.
Soddisfazione anche nel ciclismo, terzi nel medagliere con tre ori, cinque argenti e tre bronzi; buoni risultati anche nella ginnastica artistica che complessivamente fanno ben sperare per quelli che saranno i prossimi appuntamenti internazionali.

La nazionale italiana di pallacanestro è impegnata nelle qualificazioni ai prossimi campionati del mondo e nel frattempo, prepara anche gli imminenti europei, al via la rassegna continentale di pallanuoto, partono i mondiali di pallavolo.
È di Silvana Stanco il primo pass per le Olimpiadi di Parigi 2024, laureatasi campione d’Europa nel tiro al volo.

Non si spengono i motori.
Per le due ruote si corre a Silverstone, dove nella MotoGp vince Bagnaia in un podio di costruttori italiani di Ducati e Aprilia, ancora vittoria del pilota italiano nel successivo Gran Premio d’Austria.
Dopo le ferie estive, la Formula 1 torna a correre in Belgio sul circuito di Spa-Francorchamps, dove la Red Bull dimostra una superiorità imbarazzante, doppietta e Verstappen che fissa il conto alla rovescia verso il suo secondo titolo mondiale.

Andrea La Rosa – SportOne

Ti ricordiamo che è disponibile su Amazon il libro “Sport One Greatest Hits”, che raccoglie i migliori articoli pubblicati nei primi 8 anni di vita del nostro blog.

 

20 Dicembre 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo