6:37 pm, 14 Dicembre 22 calendario

Il 2022 di SportOne (Giugno)

A cura di ACS
condividi

La calda stagione si apre col nuovo corso della nazionale di calcio alla “disperata” ricerca di giovani talenti da lanciare per mantenere alto il livello; la Ferrari dopo un grande avvio per problemi di affidabilità è costretta a rincorrere. Parla italiano il Draft NBA 2022, soddisfazioni nel tennis e tanto altro.

Concluso il campionato torna la nazionale di calcio italiana.
A Wembley si gioca la “finalissima” che mette di fronte le vincitrici di Coppa America ed Europeo, dove l’Italia viene sonoramente battuta dall’Argentina.
Evidente come il gruppo di azzurri sia in una fase involutiva perché a fine ciclo, per questo motivo il successivo programma di Nations League rappresenta l’occasione per lanciare calciatori giovani, purtroppo nel contesto di un campionato con troppi stranieri.
Paradossale come contrariamente rispetto a quanto avveniva anni addietro, quando un calciatore veniva convocato dopo essersi messo in mostra, diventa necessario scovare storie diverse come quella del diciottenne Wilfried Gnonto, tesserato in Svizzera col Zurigo.
L’avvio è beneaugurante, nella formazione titolare di esordio contro la forte Germania il solo reduce dagli Europei è il portiere Donnarumma, ma la volontà e spirito di gruppo nonostante l’evidente mancanza di talenti capaci di elevare il tasso tecnico consentono un pareggio al Renato Dall’Ara di Bologna.
Successiva vittoria a Cesena contro l’Ungheria, poi pareggio nella trasferta inglese ed infine la pesante sconfitta nel ritorno in Germania.
Nel momento difficile del movimento calcistico italiano, l’under 21 si qualifica alla fase finale degli europei previsti nel 2023.
Mentre la nazionale femminile si prepara per gli imminenti europei, in Olanda avviene la svolta storica perché la Federazione, seguendo le orme degli Stati Uniti, ufficializza che le calciatrici della nazionale a partire dal 1 luglio saranno retribuite ugualmente agli uomini.

Si conclude la stagione del campionato di basket più famoso al mondo, dove Golden State vince la serie conclusiva per 4-2 sui Boston Celtics, per la franchigia di San Francisco è il settimo titolo della propria storia.
Parla italiano la notte del Draft Nba 2022, che assegna alle squadre la possibilità di scegliere i giovani più promettenti nel panorama americano, Paolo Banchero è selezionato dagli Orlando Magic

come prima scelta assoluta, soddisfazione anche per Gabriele Procida e Matteo Spagnolo.
Spettacolo nel basket italiano, dove al termine di gara-6 l’Olimpia Milano batte la Virtus Bologna aggiudicandosi lo scudetto n.29.

Al Roland Garros il torneo femminile è vinto dalla fuoriclasse polacca Iga Swiatek contro la giovanissima Coco Gauff che in semifinale aveva interrotto la splendida cavalcata della tennista azzurra Martina Trevisan; scrive la storia Rafa Nadal, che a 36 anni vince sulla terra rossa di Parigi per la quattordicesima volta in carriera.
Al rientro da un infortunio, Matteo Berrettini vince il torneo Atp 250 di Stoccarda poi protagonista anche al Queen’s facendo il bis con l’anno passato, ma è tremenda la delusione per l’esclusione causa Covid dal torneo di Wimbledon (finalista l’anno scorso), cui si era presentato in grande spolvero.

Per il ciclismo internazionale si corre il Giro del Delfinato vinto da Primoz Roglic.
Nella pallanuoto maschile successo della Pro Recco, campione d’Europa per la decima volta nella sua storia dopo aver battuto ai rigori i padroni di casa del Novi Beograd.

Italia da record nel medagliere degli europei di scherma con quattro ori, sette argenti e tre bronzi, le tante medaglie agli europei di ginnastica ritmica svolti a Tel Aviv, rappresentano un risultato storico.

In MotoGp, Quartararo vince in solitaria il Gp di Catalogna come successivamente al Sachsenring allungando nella classifica piloti, capovolgimento di fronte ad Assen dove torna alla vittoria Bagnaia e la Ducati che completa la doppietta con Bastianini.
Nella Formula 1 è amarissima Baku per la Ferrari che vede ritirate per problemi di affidabilità entrambe le monoposto, Verstappen e Red Bull ringraziano e scappano via nelle classifiche piloti e costruttori. A Montreal bis dell’olandese davanti Sainz, Leclerc dopo essere partito dalle retrovie per le penalità causa cambio componenti motoristiche, termina la sua rimonta in quinta posizione.

Andrea La Rosa – SportOne

Ti ricordiamo che è disponibile su Amazon il libro “Sport One Greatest Hits”, che raccoglie i migliori articoli pubblicati nei primi 8 anni di vita del nostro blog.

14 Dicembre 2022 ( modificato il 15 Dicembre 2022 | 22:02 )
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo