Torino
2:46 pm, 14 Dicembre 22 calendario

Dà in escandescenze al pronto soccorso e ferisce un infermiere

Di: Redazione Metronews
condividi

Ennesima aggressione al personale sanitario in un ospedale. E’ accusato di incendio, lesioni personali e porto di armi e oggetti atti a offendere l’uomo di 77 anni che la scorsa notte all’interno pronto soccorso di un ospedale della prima cintura torinese, a Moncalieri,  dove si trovava da alcuni giorni per problemi respiratori, armato di un coltello ha ferito ad un dito e all’addome un infermiere e cercato di dare fuoco ad una lettiga. Ha anche cercato di sfondare l’ingresso della portineria con il bastone.  Sembra che tutto sia nato dal fatto che voleva tornarsene a casa. Attualmente è piantonato in ospedale a Torino in attesa di ricovero nel reparto detenuti.

«Ieri sera al pronto soccorso di Moncalieri abbiamo sfiorato la tragedia. Purtroppo sono anni che segnaliamo questo pericolo, ma le risposte dell’azienda sono sempre state timide e non incisive – ha detto Mario Caserta della CISL FP Torino e Canavese -Da tempo i nostri delegati del pronto soccorso segnalano la precaria sicurezza in cui lavorano gli infermieri e gli OSS del DEA del Santa Croce, più volte ci sono state aggressioni ai colleghi e più volte abbiamo chiesto l’estensione della presenza della guardia giurata a tutta la giornata. Attualmente il vigilante prende servizio alle ore 23, ma chi decide di accanirsi contro i sanitari, spesso per le frustrazioni dovute alle troppe inefficienze del sistema sanitario, non ha orari e può farlo in qualsiasi ora del giorno e della notte».

14 Dicembre 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo