milano
3:28 pm, 7 Settembre 22 calendario

Torre dei Moro, i Pm: «Materiali infiammabili usati in molti edifici»

Di: Redazione Metronews
condividi

Diciotto persone sono indagate per l’incendio della Torre dei Moro, divampato in via Antonini il 29 agosto del 2021. Si tratta di costruttori o commissionari della costruzione, committenti dell’opera, venditori degli appartamenti, tecnici incaricati dai costruttori, produttori, distributori e installatori dei materiali andati a fuoco, autori del certificato antincendio rilasciato per il palazzo nel 2011, cioè due vigili del fuoco. Accusati di disastro colposo «per aver concorso ai vizi di progettazione e di realizzazione degli esterni della costruzione e alla scelta dei pannelli di rivestimento delle vele del palazzo, responsabili dell’incontrollabile propagazione dell’incendio» – come si legge in una nota firmata dal procuratore di Milano Marcello Viola e dall’aggiunto Tiziana Siciliano -, a 15 degli indagati è stato già comunicato l’esito dell’inchiesta.

Si rischiano altre Torre dei Moro

L’indagine,  «ha disvelato scenari inquietanti, e al contempo istruttivi e che devono servire da monito, su violazioni delle normative sulla sicurezza dei prodotti e su pratiche elusive per il conseguimento di certificazioni e omologazioni, adottati da produttori, distributori e presso istituti di certificazione». Dalle indagini è emerso infatti che «materiali identici e stesse tecniche di messa in opera, che trasformavano il palazzo di Milano in una torcia, sono utilizzati in Italia e in altri paesi per le facciate di svariati edifici pubblici e civili».

Assenza di vittime miracolosa

La velocità con cui si è diffuso l’incendio è stata tale da poter considerare «miracolosa l’assenza di vittime”. A morire nell’incendio, nel palazzo quasi del tutto vuoto di una domenica di fine agosto, furono due animali domestici. La scelta dei pannelli che hanno permesso alle fiamme di devastare il grattacielo in pochissimo tempo si deve a ragioni di risparmio. Secondo la procura, infatti, ai pannelli fire resistant, ovvero ignifughi, sono stati preferiti i pannelli Larsen  per risparmiare. La differenza sarebbe stata di 95 centesimi di euro al metro quadro.

7 Settembre 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo
Articoli correlati
Milano
Continue risse e violenze, chiuso il Number One di Arese
I sigilli sono scattati dopo che, lo scorso gennaio, si era consumata una rissa tra più persone con tanto di lancio di tavoli e sedie di plastica
Milano
Moda e design dialogano nel segno della sostenibilità
Oggi negli spazi di Base e nel segno della sostenibilità, nell'ambito dell'evento Milano Circolare 2024, l'assessora allo Sviluppo economico con delega a Moda e Design Alessia Cappello ha incontrato in un inedito dialogo a tre la presidente del Salone del Mobile.Milano, Maria Porro, e il presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, Carlo Capasa
Milano
Coldiretti, ripiantati a Milano gli abeti natalizi con Campagna Amica
Ripiantati in un'area verde delle case popolari di Calvairate-Molise-Ponti i dodici alberi che dopo le festività natalizie i clienti del mercato agricolo di Porta Romana hanno riconsegnato a Campagna Amica per non farli morire
Milano
L’università Milano Bicocca contro la violenza di genere
Si intitola “Saperi e competenze contro la violenza di genere” l'incontro che si terrà il 4 marzo a partire da mezzogiorno, nella Sala Rodolfi, Edificio Agorà/U6 in piazza dell'Ateneo Nuovo, 1
Milano
Incendio nel milanese, VVFF: «C’è ancora il rischio di crolli»
Prosegue l'opera delle squadre dei Vigili del Fuoco impegnate da ieri pomeriggio nell'incendio che ha distrutto un capannone industriale a Cavaione, frazione di Truccazzano