Ucraina
7:32 pm, 23 Agosto 22 calendario

A Kiev riparte il campionato di calcio. A porte chiuse

Di: Redazione Metronews
condividi

Un piccolo segno di normalità, di fiducia. Cerca questo l’Ucraina con il ritorno del campionato di calcio, al via oggi con la prima partita tra Shakhtar Donetsk e Metalist Kharkiv disputata a Kiev a porte chiuse e terminata 0-0. L’inizio di una nuova stagione, dopo che la precedente fu interrotta lo scorso febbraio, subito dopo l’inizio dell’invasione russa del territorio ucraino. C’era proprio lo Shakhtar in testa alla classifica, allenato da Roberto De Zerbi, che ha rescisso però il proprio contratto insieme a tanti altri giocatori internazionali.

Campionato saltato

Il titolo non è stato assegnato, una casella vuota nell’albo d’oro a memoria di quanto successo. Quest’anno si spera di riempirlo: «Voi russi ci fate la guerra, noi ucraini giochiamo a calcio, e facciamo anche il campionato. Anzi, i campionati: serie A, B e C, maschile e femminile. Abbiamo bisogno di calcio. E lo facciamo per i tifosi, ma anche per i nostri soldati al fronte», ha spiegato con orgoglio il presidente della lega calcio ucraina Andriy Pavelko.
Sono state molte le precauzioni prese per giocare, nei limiti del possibile, in sicurezza. Le partite saranno disputate a porte chiuse e, nel raggio di 500 metri dai campi di gioco, ci dovrà essere un rifugio antiaereo per accogliere giocatori, arbitri, staff tecnici e medici delle squadre in caso di attacco russo. Previste inoltre le contraeree a proteggere gli stadi e batterie mobili a dare ulteriore supporto in caso di necessità. Per permettere ai tifosi di assistere alle partite, la Lega ha predisposto lo streaming gratis su YouTube.

23 Agosto 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA